Civitavecchia Porto – Marina Yachting, ok del Ministero e il sindaco Tedesco convoca la conferenza dei servizi il 23 gennaio

Finalmente si parte con la fase finale che porterà il Porto di Traiano ad essere un’eccellenza italiana. Un pensiero all’ex presidente della Roma marina Yachting Guido Azzopardi

CIVITAVECCHIA – Dopo il parere favorevole da parte della Soprintendenza, arrivato la scorsa settimana, si avvia a conclusione l’iter per il progetto del Marina Yachting al porto storico.

Ieri infatti è arrivato anche l’atteso via libera da parte del Ministero della Cultura che si è espresso in modo favorevole circa l’ammissibilità alla deroga alle norme paesaggistiche vigenti delle norme del Ptpr per l’approdo turistico che sorgerà all’ombra del Forte Michelangelo proprio perché, come sottolineato dalla Soprintendenza stessa, “il progetto presentato rispetta quelle che sono le valenze archeologiche, architettoniche e paesaggistiche del sito, inserendosi con poco impatto in un contesto fortemente rimaneggiato dagli interventi precedenti, permettendo contemporaneamente di valorizzare quanto rimane sia dell’impianto portuale romano sia delle strutture di epoca moderna, di cui si è richiesto in ogni caso la tutela e la valorizzazione”.

Dunque nessun elemento ostativo al progetto presentato da Roma Marina Yachting, joint venture tra Port Mobility ed i Porti di Monaco. Non sono passate neanche 24 ore e anche il sindaco Ernesto Tedesco ha dato il via libera convocando per la prima data utile, e cioè il 23 gennaio prossimo, la conferenza dei servizi per portare a termine l’ambizioso progetto.

Opera importante dal punto di vista infrastrutturale, di sviluppo e di occupazione.Un impegno economico che parte da una base di 24,6 milioni di euro, 12 dei quali destinati a dislocare i servizi tecnico nautici presenti al molo San Teofanio e 1,8 milioni per il restauro e la valorizzazione del molo del Lazzaretto e del fortino di San Pietro.

Grande soddisfazione anche per Port Mobility, Roma Marina Yacthing e i soci monegaschi che da anni inseguivano questo obiettivo. Un pensiero speciale della redazione ad uno dei più fervidi promotori di questo progetto, Guido Azzopardi, che è venuto a mancare il 23 luglio dello scorso anno ma che continua ad essere indimenticato presidente della Roma Marina Yacthing.

22.12.16_conf_serv_my_ori.stamped

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *