Rieti – Donna si incatena davanti al Comune e minaccia di darsi fuoco per una casa. Poi il colloquio con il sindaco

RIETI – Una donna si è incatenata sotto al Comune di Rieti: la richiesta è di avere una casa. La donna, di nome Bruna, si è incatenata davanti al Comune, con una tanica di benzina, minacciando di darsi fuoco.

Ha spiegato che il 12 gennaio ha uno sfratto esecutivo dalla sua casa in centro a Rieti e di voler parlare con il sindaco di Rieti, Daniele Sinibaldi e con il dirigente Cricchi.

Sinibaldi e Cricchi sono arrivati e hanno parlato con lei: spiegano che una casa alternative le è già stata offerta, ma che la donna ha rifiutato perchè da condividere con altre persone.

Sono intervenuti vigili del fuoco e carabinieri, che la hanno liberata. Quindi la donna è salita in Comune per parlare con il sindaco Sinibaldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *