Msc annuncia 4milioni di passeggeri nel 2023 in Italia

GINEVRA – La compagnia armatoriale di Aponte, MSC Crociere annuncia 4milioni di passeggeri in Italia a bordo delle sue navi. Le navi di MSC Crociere sono progettate e costruite per ridurre al minimo l’impatto sulla vita marina.

  • MSC Euribia entrerà in flotta a giugno 2023 grazie a un investimento di oltre 1 mld di euro. È alimentata a Gnl, il combustibile fossile più pulito attualmente disponibile su larga scala, in grado di ridurre le emissioni di zolfo di oltre il 99%, quelle di azoto dell’85% e quelle di anidride carbonica del 25%
  • La flotta raggiunge così le 22 unità, rafforzando la posizione di leadership di MSC Crociere, terzo brand crocieristico nonché compagnia in più rapida crescita a livello globale, da anni indiscusso numero uno di settore in Italia, Europa, Sud America, Golfo Persico e Sud Africa, con una forte e crescente presenza nei Caraibi, in Nord America e in Estremo Oriente
  • Parte oggi l’innovativa campagna pubblicitaria globale girata a bordo di MSC World Europa – dal titolo «Discover the future of cruising» – che sarà lanciata da oggi in oltre 30 paesi, grazie a un’attività di marketing globale multicanale, con l’obiettivo di mostrare concretamente l’impegno sul fronte della sostenibilità promuovendo nel contempo le nuove navi, le nuove destinazioni e le nuove esperienze di bordo
  • MSC Crociere ha già migliorato del 35% l’efficienza delle emissioni di anidride carbonica dal 2008 e si impegna a raggiungere, entro il 2050, il traguardo della neutralità carbonica, ovvero operazioni a impatto zero di CO2

 Milano, 19 gennaio 2023 – Nuove navi «green»itinerari più ricercatiesperienze di bordo ed escursioni sempre più entusiasmanti, importanti iniziative per la sostenibilità e un’innovativa campagna pubblicitaria globale. Il tutto, abbinato a un forte aumento dei crocieristi che in Italia, nel 2023, raggiungeranno quota 4 milioni, tornando non solo ai livelli pre-Covid, ma registrando anche un record di oltre 1.000 toccate in un solo anno. E rafforzando così ulteriormente la posizione di leadership di MSC Crociere, terzo brand crocieristico nonché compagnia in più rapida crescita a livello globale, da anni indiscusso numero uno di settore nella Penisola, in Europa, Sud America, Golfo Persico e Sud Africa, con una forte e crescente presenza nei Caraibi, in Nord America e in Estremo Oriente.

Queste le novità principali illustrate oggi a Milano da Leonardo Massa, Managing Director di MSC Crociere, nella tradizionale conferenza stampa di inizio anno che ha visto la partecipazione di oltre 50 giornalisti di primarie testate corporate, consumer e trade, di numerosi influencer del settore crocieristico e dei rappresentanti di alcune tra le principali agenzie di viaggio italiane.

«Ci lasciamo alle spalle un anno già molto positivo – ha dichiarato Massa -, che ha visto la piena ripartenza di tutta la nostra flotta e il varo di MSC World Europa e di MSC Seascape, due nuove navi tra le più grandi, innovative e avanzate a livello internazionale, anche sotto il profilo ambientale. E ci apprestiamo a vivere un 2023 che sarà decisivo da tutti i punti di vista, non ultimo sul fronte di un importante aumento della movimentazione dei passeggeri che raggiungerà quota 4 milioni nei soli porti italiani, confermando la centralità del Belpaese nelle nostre strategie. Allo stesso tempo inauguriamo destinazioni e itinerari che ci rendono sempre più globali, come ad esempio New York e il Giappone».

Alla conferenza stampa sono intervenuti anche Luca Valentini, Direttore commerciale di MSC Crociere, per presentare le novità della programmazione crocieristica 2023/2024 — con particolare focus sugli itinerari nei Caraibi, Nord Europa, Medio Oriente e Mediterraneo — e Andrea Guanci, Direttore marketing  MSC Crociere, che ha illustrato i piani strategici multicanale per il posizionamento del brand nel corso della prossima stagione, tra progetti di comunicazione, partnership e content strategy.

 Focus sostenibilità: un percorso ambizioso verso operazioni a impatto zero entro il 2050

Andando nel dettaglio, Massa ha spiegato che quest’anno la flotta raggiungerà il traguardo delle 22 unità grazie all’arrivo di MSC Euribia, che ha richiesto un investimento superiore a 1 miliardo di euro e rappresenta la seconda nave di MSC Crociere alimentata a Gnl (gas naturale liquefatto) dopo MSC World Europa, entrata in flotta a novembre del 2022 e destinata a operare dall’Italia in Mediterraneo a partire da aprile di quest’anno. MSC Euribia sarà consegnata a giugno 2023, mentre la terza nave della flotta alimentata a Gnl, MSC World America, che ha richiesto anch’essa un investimento superiore a 1 miliardo, è attualmente in costruzione e sarà consegnata nel 2025.

Nell’illustrare le molteplici e innovative tecnologie ambientali presenti su MSC Euribia, Massa ha ricordato che il Gnl è il combustibile fossile più pulito attualmente disponibile su larga scala, in grado di ridurre le emissioni di zolfo di oltre il 99%, quelle di azoto dell’85% e quelle di anidride carbonica del 25%, eliminando inoltre quasi totalmente le emissioni di particolato. Sul fronte della tutela ambientale, che per MSC Crociere rappresenta la sfida principale, la Compagnia ha già ridotto la propria intensità di emissioni di anidride carbonica del 35% dal 2008 ad oggi e, sulla scia di quanto previsto dalla International Maritime Organisation (IMO), che ha fissato l’obiettivo di ridurre del 40% le emissioni entro il 2030, si è impegnata a conseguire entro il 2050 il traguardo della neutralità carbonica, ovvero operazioni a impatto zero di CO2.

Con oltre 300 anni di tradizione marittima, il Gruppo MSC e la sua Divisione Crociere hanno infatti un rapporto speciale con il nostro pianeta e sono fortemente impegnati nella protezione e nella tutela degli oceani e dell’ambiente. Pierfrancesco Vago, Executive Chairman della Divisione Crociere del Gruppo MSC, a riguardo ha sottolineato: «La crociera rappresenta già oggi una delle opzioni di vacanza migliori anche sul fronte della sostenibilità. Da molti anni investiamo massicciamente in soluzioni e tecnologie che riducono costantemente e progressivamente la nostra impronta ambientale. Dal 2017 al 2023, per esempio, abbiamo investito oltre 8 miliardi di euro in una flotta più moderna ed efficiente, con dieci nuove navi che sono state migliorate dal punto di vista ambientale rispetto alle precedenti. Da tempo ci concentriamo su pratiche commerciali sostenibili e responsabili dal punto di vista ambientale e sulla protezione degli ospiti, dei dipendenti e delle comunità in cui operiamo. Oggi più che mai, i marchi come MSC Crociere riconoscono l’importanza vitale dell’ambiente e di un pianeta sano e vitale, ed è per questo che riteniamo sia fondamentale assumere un ruolo di leadership rendendo i nostri progetti legati alla sostenibilità un elemento chiave del nostro discorso con i consumatori e con la società. La sostenibilità è infatti al centro del nostro Dna e del modo in cui operiamo come azienda»E rappresenta un impegno concreto che si riflette nel «Piano d’Azione per la Sostenibilità» di MSC Crociere, stabilendo sei macro-aree di lavoro chiave per l’azienda che prevedono azioni da porre in essere e obiettivi misurabili: transizione verso le zero emissioni nette, controllo dell’uso delle risorse e dei rifiuti, sostegno alle persone, investimenti nel turismo sostenibile, costruzione di terminal più ecologici e acquisti sostenibili.

Per illustrare plasticamente alcune tecnologie ambientali presenti su MSC Euribia e su altre navi della flotta, il noto fisico e divulgatore scientifico, Valerio Rossi Albertini, ha condotto durante la conferenza stampa alcuni esperimenti che hanno evidenziato come vengono abbattute le emissioni e ridotti i consumi di bordo. Teo Musso invece, fondatore della Birra Baladin, ha illustrato il processo di produzione della birra direttamente a bordo di Msc World Europa – una birra con il «sapore» dell’oceano – utilizzando esclusivamente acqua di mare desalinizzata dagli impianti della nave.

La nuova campagna pubblicitaria: flotta, destinazioni e sostenibilità

A supporto di una strategia aziendale sempre più incentrata sulla sostenibilità, MSC Crociere ha lanciato proprio oggi una nuova campagna globale – dal titolo Discover the future of cruising – che sarà lanciata da oggi in oltre 30 paesi grazie a un’attività di marketing globale multicanale che comprende televisioni, out of home, stampa, media digitali e social media. Con questa nuova campagna, MSC Crociere intende mostrare concretamente il proprio impegno sul fronte della sostenibilità promuovendo nel contempo le nuove navi, le nuove destinazioni e le nuove esperienze di bordo. «La nuova campagna del marchio MSC Crociere è uno strumento fondamentale per spiegare ai consumatori e agli altri stakeholder come il nostro impegno per la sostenibilità riguarda non solo le nostre navi, ma l’intero business», ha sottolineato Vago.

Lo spot televisivo è stato girato a bordo di MSC World Europa, la prima nave di MSC Crociere alimentata a GNL e la più avanzata dal punto di vista ambientale, entrata in servizio alla fine dello scorso anno. Nel concentrarsi sulle tecnologie e sulle soluzioni ambientali uniche di questa nuova nave, la campagna ripercorre anche l’impegno e i numerosi progressi raggiunti negli ultimi anni dall’intera flotta di MSC Crociere e, più in generale, dalla Divisione Crociere del Gruppo MSC.

«Abbiamo eliminato quasi completamente le emissioni di SOx e NOx dalle nostre operazioni e ora ci stiamo concentrando sulla riduzione delle emissioni di CO2 attraverso il GNL. Si tratta del combustibile con le più basse emissioni di anidride carbonica disponibile su scala. Abbiamo già una nave che lo utilizza e altre due sono in costruzione, mentre la terza incorporerà una nuova tecnologia per ridurre al minimo la percentuale di metano incombusto e quindi ridurre ulteriormente le emissioni complessive di gas serra quando si utilizza il GNL», ha sottolineato Linden Coppell, vicepresidente del settore Sostenibilità ed ESG della Compagnia. «Questo è il primo passo del nostro percorso che prevede, nel breve termine, la transizione verso il GNL, verso i combustibili a basse emissioni di biossido di carboni nel medio periodo e verso i combustibili a zero emissioni, tra cui il GNL sintetico e biologico e il metanolo sintetico e biologico, nel lungo termine. Poiché i combustibili a basse emissioni non sono ancora disponibili in quantità significative, stiamo contribuendo ad accelerarne lo sviluppo e la scalabilità attraverso i nostri investimenti in navi con una tecnologia ambientale sempre più avanzata. Con ogni nuova nave da crociera costruita, MSC Crociere introduce e testa nuove soluzioni tecniche in grado di utilizzare questi carburanti, fornendo così l’incoraggiamento necessario ai fornitori di carburante e ai governi responsabili della fornitura, dimostrando loro che siamo pronti per utilizzare carburanti a basse emissioni di C02 e a zero emissioni», ha aggiunto Coppell.

Consegnata nell’ottobre 2022, MSC World Europa è la prima nave di MSC Crociere alimentata a GNL. Rispetto ai combustibili marini standard, il GNL elimina quasi del tutto le emissioni di inquinanti atmosferici, tra cui gli ossidi di zolfo e le polveri sottili, riduce notevolmente gli ossidi di azoto e consente già di ridurre le emissioni di CO2 fino al 25%. Il GNL apre di fatto la strada all’adozione di carburanti a basse e nulle emissioni di anidride carbonica, come il GNL bio e sintetico e, in ultima analisi, l’idrogeno verde, consentendo inoltre lo sviluppo di tecnologie innovative come le celle a combustibile. Con questa nave, la Divisione Crociere del Gruppo MSC sta testando una tecnologia a celle a combustibile ad ossidi solidi che offre il potenziale per ridurre le emissioni di gas serra rispetto ai tradizionali motori a combustione interna. La Divisione Crociere intende compiere ulteriori progressi con questa tecnologia nelle future nuove costruzioni e aumentare l’uso delle celle a combustibile.

La sostenibilità a bordo delle navi MSC Crociere

In parallelo a queste innovazioni decisive, MSC Crociere sta compiendo ulteriori importanti passi per ridurre il proprio fabbisogno energetico avendo attivato progetti in ambito della digitalizzazione, l’ottimizzazione delle rotte e l’introduzione di un’ampia gamma di tecnologie per il risparmio energetico. «Stiamo continuamente ottimizzando l’uso dell’energia a bordo attraverso soluzioni specifiche e altamente innovative, tra cui sistemi di ventilazione intelligenti e sistemi di condizionamento avanzati, con circuiti di recupero dell’energia, che consentono un’efficace distribuzione del caldo e del freddo. Le nostre navi raccolgono e trasmettono migliaia di dati diversi a team di esperti dedicati a terra. Questi dati vengono utilizzati per comprendere meglio il funzionamento delle navi e per ottimizzare continuamente l’uso dell’energia oltre a migliorare l’efficienza in tutte le aree operative», ha spiegato Coppell.

L’illuminazione delle nuove navi è fornita da LED ad alta efficienza energetica, mentre il sistema di riscaldamento, ventilazione e condizionamento dell’aria si autoregola in base alle condizioni atmosferiche e al numero di passeggeri a bordo. Inoltre, le prestazioni idrodinamiche sono ottimizzate grazie a misure di rielaborazione delle eliche e di riduzione della resistenza aerodinamica. Gli scafi delle navi sono anche rivestiti con vernici speciali che rallentano la crescita degli organismi marini, riducendo così la resistenza aerodinamica e migliorando l’efficienza energetica. La tecnologia di alimentazione da terra è stata installata come componente di serie su tutte le nuove navi di MSC Crociere dal 2017 e, insieme ai retrofit, coprirà il 65% della capacità totale della flotta alla fine del 2022. Altre navi saranno equipaggiate via via che i porti compresi nei loro itinerari renderanno disponibile l’alimentazione da terra. MSC Crociere si impegna a utilizzare sempre l’energia elettrica da terra, ovunque sia disponibile.

Sulla maggior parte delle navi della flotta sono installati sistemi ibridi di depurazione dei gas di scarico (EGCS), che riducono le emissioni di ossido di zolfo (SOX) del 98%. Sulle navi più recenti sono installati sistemi di riduzione catalitica selettiva (SCRS), che riducono le emissioni di ossidi di azoto (NOX) fino al 90%. Inoltre, tutte le navi alimentate a GNL risolveranno immediatamente il problema delle emissioni di NOX allo stesso livello raggiunto con l’SCR, costituendo così un altro vantaggio significativo del GNL rispetto al combustibile marittimo fossile tradizionale. I responsabili della conformità ambientale a bordo gestiscono un team dedicato alla gestione dei rifiuti, responsabile della raccolta, della separazione e dello stoccaggio in sicurezza di rifiuti e materiali riciclabili, tra cui plastica, carta e cartone, vetro, alluminio e altri metalli di scarto. I materiali smaltiti a bordo vengono compattati, separati o inceneriti, quelli separati e i materiali residui vengono consegnati con cura a strutture portuali di raccolta dedicate per il riciclaggio o lo smaltimento. Coinvolgendo i propri fornitori, MSC Crociere ha ridotto notevolmente i rifiuti da imballaggio, grazie a un design più innovativo.

Anche il risparmio idrico e l’indipendenza dall’acqua rappresentano un fattore chiave. Le navi di MSC Crociere sono dotate di moderni impianti di produzione dell’acqua. Quasi tutta l’acqua utilizzata a bordo è autoprodotta, con sistemi altamente efficienti di osmosi inversa e/o evaporazione che producono acqua dolce pulita dall’acqua di mare. Ogni nave ha la capacità di produrre oltre 3 milioni di litri di acqua di rubinetto al giorno. Le navi di MSC Crociere sono dotate di sistemi avanzati di trattamento delle acque reflue, che consentono di trattare le acque reflue a bordo con uno standard superiore a quello di molti impianti di trattamento delle acque reflue a terra. La Compagnia è pienamente conforme alla Convenzione internazionale per il controllo e la gestione dell’acqua di zavorra e dei sedimenti delle navi. Le navi sono dotate di sistemi di trattamento dell’acqua di zavorra approvati e certificati. Tutte le acque di zavorra vengono filtrate e trattate con raggi UV prima di essere scaricate in mare, per garantire che non contengano organismi acquatici e patogeni dannosi.

Proteggere la biodiversità e promuovere il turismo sostenibile

Le navi di MSC Crociere sono progettate e costruite per ridurre al minimo l’impatto sulla vita marina. Questo si riflette, ad esempio, nelle tecnologie che consentono di ridurre il rumore subacqueo. MSC Crociere ha deciso di sostenere anche gli sforzi per preservare la popolazione di capodogli in pericolo nel Mar Mediterraneo orientale. A tal fine, le navi vengono dirottate nell’area a ovest e a sud del Peloponneso e a sud-ovest di Creta. La modifica delle rotte tra aprile e ottobre, quando le crociere operano in questa regione, contribuisce alla sopravvivenza delle balene a rischio. La Compagnia ha inoltre sottolineato il proprio impegno per lo sviluppo sostenibile delle sue attività nel Mediterraneo firmando la Carta delle crociere sostenibili al Blue Maritime Summit di Marsiglia. Questo accordo volontario riafferma e rafforza gli sforzi per la tutela dell’ambiente, impegnando i firmatari a raggiungere uno standard più elevato rispetto alle normative esistenti in 13 aree di azione.

La Divisione Crociere è determinata a svolgere un ruolo di protezione della fauna selvatica e di sostegno alla rigenerazione degli habitat, facendo della conservazione un’altra pietra miliare del suo impegno complessivo per la sostenibilità. Per questo motivo, il suo programma di conservazione marina si concentra sulle acque che circondano Ocean Cay, l’isola privata della Compagnia nelle Bahamas, a 65 miglia a est di Miami. Un tempo sito industriale per lo scavo di sabbia, Ocean Cay è stata trasformata dalla Divisione Crociere in un’isola privata, circondata da acque cristalline che ospitano importanti specie marine e habitat corallini. Nel 2021 è stato annunciato il progetto e lo sviluppo del nuovo Centro di Conservazione Marina della MSC Foundation su Ocean Cay. Uno degli obiettivi del centro è quello di lavorare in collaborazione con un team di accademici ed esperti ambientali per identificare specie e genotipi di corallo resistenti in grado di sopravvivere all’aumento delle temperature oceaniche.

MSC Crociere lavora a stretto contatto con tour operator e partner industriali per sostenere e promuovere pratiche di turismo sostenibile. Il marchio ha stretto una partnership con Travelife, nell’ambito di un’iniziativa di formazione, gestione e certificazione per le aziende turistiche impegnate in progetti di sostenibilità. Il team di MSC Crociere che si occupa delle escursioni a terra collabora con i tour operator di tutto il mondo per individuare le escursioni fondate su solidi principi di sostenibilità. Conosciute come “Protectours”, queste escursioni sono specificamente progettate per educare gli ospiti. Circa il 70% dei nostri Protectours ora include trasporti a basso impatto – tra cui passeggiate a piedi, in bicicletta o in kayak – e offre un contributo diretto all’ambiente sostenendo la protezione delle specie o degli habitat. Ad esempio, sono in aumento i bus navetta elettrici e ibridi che gli ospiti utilizzano per spostarsi dai porti ai luoghi di interesse in Danimarca, Finlandia, Norvegia, Spagna e Svezia, e MSC Crociere punta ad aumentare l’utilizzo di mezzi di trasporto ecologici a terra in futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *