Coppa del Mondo di Pasticceria 2023, a vincere il terzo posto la viterbese Martina Brachetti (video)

Originaria di Tuscania, la prima volta di una donna nel team per i mondiali della più prestigiosa  competizione internazionale, la Coupe du monde de la pãtisserie 2023

LIONE – Medaglia di bronzo, per il Team Italy composto da Martina Brachetti, Alessandro Petito e Jacopo Zorzi. Il podio finale vede l’Italia al terzo posto, con 13.998 punti, al secondo la Francia con 14.784 e vincitori di questa edizione la nazionale del Giappone con 14.944 preferenze.

La Coupe du monde de la pãtisserie 2023, ha avuto come tema principale il cambiamento climatico e i candidati hanno dovuto presentare delle preparazioni che richiamassero questo concetto, oltre a utilizzare materie prime rispettose dell’ambiente, senza additivi e coloranti.

Alla finale, i pasticcieri in gara hanno avuto dieci ore per preparare 42 dessert da degustazione e tre opere artistiche, tra cui una scultura di ghiaccio.  si sono confrontate 17 nazioni. I team accorsi nella grande arena del Sirha di Lione sono: Italia, Usa, Inghilterra, Cile, Filippine, Egitto, Cina-Taipei, Mauritius (per la prima volta in concorso), Marocco, Colombia, Argentina, Sud Korea, Giappone, Malesia, Canada, Tunisia e Francia.

Un “fiore” da gustare a tavola tra crema, glassa, gelè e diverse consistenze da scoprire boccone dopo boccone (nella foto), e un’affascinante antilope di cioccolato dorato, ad indicare il mondo e la sua evoluzione, le proposte con cui si è presentata la squadra italiana.

Chi sono gli italiani

Alessandro Petito, 32 anni, titolare del Bistrot che porta il suo nome a Castellanza (Va). Il giovane pasticcere vanta numerosi premi tra cui miglior entremets al cioccolato e medaglia d’oro per miglior pièce in zucchero a Sigep 2017.

Insieme a lui, Martina Brachetti, classe 1987,  originaria di Tuscania, già pastry chef del San Barbato Resort di Lavello, vanta nel suo curriculum vitae importanti esperienze come la formazione nella Maison del Maestro Pierre Hermè, e il ruolo di Commis Pastry ne “La Pergola” di Heinz Beck.

Infine, Jacopo Zorzi, classe 1989, veneto di origine, milanese d’adozione, dopo la formazione in Cast Alimenti come allievo dell’Alta Formazione Pasticcere, ha maturato importanti esperienze in Italia e all’estero, come quella nel Ristorante Cipriani ad Abu Dhabi; è tuttora pasticcere della Pasticceria Martesana di Milano.

La squadra italiana

Il Giappone vince con un dessert sul tema del vento

La squadra del Giappone composta da Moe TakahashiNaritoshi Suzuka e Yusaku Shibata porta il Paese alla vittoria per la terza volta da quando è stato istituto il concorso. A stregare particolarmente la giuria è stato un dessert incentrato sul tema del vento e della leggerezza. «Le grandi doti dei pasticcieri giapponesi sono l’attenzione ai dettagli, la perseveranza e l’impegno», ha dichiarato Pierre Hermé, il presidente del concorso nonché famoso pasticcere e cioccolatiere francese .

il presidente della squadra francese ha espresso il suo disappunto per il secondo posto: «Anche se è un buon posizionamento, non è il risultato che volevamo» – ha dichiarato Yann Brys.

Nella giuria internazionale, a fianco del pasticcere più famoso di Parigi Cédric Grolet, Pierre Hermé e l’ex campione del mondo italiano di Pasticceria Lorenzo Puca. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *