TERNI: nomadi italiani allontanati dalla città

Da un mese sostavano in una zona adibita ai camper, avevano precedenti per furto

Sono stati allontanati da Terni con la misura del Divieto di Ritorno per tre anni, i sei nomadi di nazionalità italiana, uomini e donne tra i 30 e i 60 anni di età, rintracciati ieri pomeriggio dalla Polizia di Stato, durante l’attività di perlustrazione e controllo delle pattuglie della Squadra Volante.

Già nei giorni scorsi, erano arrivate in questura delle segnalazioni che facevano riferimento ad un’auto con un uomo e una donna a bordo che girava in città fermandosi nei pressi dei Compro Oro: la donna entrava nei negozi con scuse banali, chiedendo per esempio se avessero il bagno e poi risaliva in auto.

E’ stata proprio quell’auto ad essere stata notata nell’area camper di via Radice, parcheggiata insieme ad altre due, ad una roulotte e a due camper. I proprietari dei veicoli sono risultati tutti nomadi italiani, senza lavoro e con precedenti penali per furto aggravato, furto in abitazione, truffa, danneggiamento e possesso di arnesi atti allo scasso. Alcuni di loro erano già stati allontanati da altri comuni italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *