Terni, Orgoglio cooperativo: Open Day dal 27 al 29 aprile

Si inizia giovedì 27 aprile, alle ore 17, con un incontro a Palazzo Gazzoli a cui prenderanno parte Mauro Lusetti (presidente nazionale Legacoop), il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo e gli esponenti del mondo cooperativo locale

 

TERNI – “Memoria, Futuro e Orgoglio Cooperativo”, è questo il tema dell’open day presentato questa mattina alla stampa, a Terni, presso la sede della cooperativa ACTL. Sono intervenuti i presidenti Sandro Corsi (Actl) , Stefano Notari (Alis), Antonio Sabatini (Ultraservizi), Luigi Macchiarulo (Solco e vicepresidente Caritas) e Mauro Nannini (Polisportiva Baraonda). Si comincia giovedì a Palazzo Gazzoli, alle ore 17,  con un convegno a cui parteciperanno Mauro Lusetti (presidente nazionale di Legacoop), il sindaco di Terni sen. Leopoldo Di Girolamo, Dino Ricci (presidente Legacoop Umbria) e Sandro Corsi (presidente Actl).

Venerdì mattina le sedi e gli uffici delle cooperative di Terni potranno essere visitati da chiunque e il personale sarà a disposizione per rispondere alle domande e illustrare le attività svolte. Nel pomeriggio, alle ore 16, ci sarà un dibattito pubblico, a Palazzo Spada, con gli esponenti del movimento cooperativo locale per mettere a confronto le esperienze delle varie realtà territoriali. Sabato invece sono previste attività sportive e ludico-ricreative.

 

PORTE APERTE A TUTTI – “La nostra – ha detto Sandro Corsi – è un’iniziativa fatta a cuore aperto e ci auguriamo che tutti, anche chi ci ha attaccato o ha parlato male di noi, partecipino all’Open Day, venendo anche in cooperativa, qui in via Aleardi 4, per vedere chi siamo e che cosa facciamo. Le nostre porte sono aperte, risponderemo a tutto e cercheremo di far conoscere le nostre attività. L’evento è patrocinato dal Comune di Terni. Voglio puntualizzare che anche il Comune di Livorno, guidato da un’amministrazione ‘5 Stelle’, ha scelto di patrocinare le iniziative del movimento cooperativo locale”.

Sia Corsi che gli altri presidenti hanno sottolineato l’importanza dell’inserimento, nel mondo del lavoro e quindi nella società, dei soggetti svantaggiati.

 

ALLARME POVERTÀ E LAVORO – “I dati nazionali – ha detto Antonio Sabatini di Ultraservizi – ci dicono che aumentano i poveri e le persone a rischio povertà. Per questo è importante che le pubbliche amministrazioni provvedano ad indire le gare per la gestione di quei servizi pubblici, come il verde, che solo i soci cooperatori possono svolgere, con efficienza, a prezzi estremamente competitivi e vantaggiosi per la collettività”. Sandro Corsi ha poi precisato: “vediamo tutti in che stato si trova oggi il verde pubblico a Terni”.

Anche Luigi Macchiarulo, presidente della cooperativa Solco e vicepresidente della Caritas Diocesana, ha parlato dell’importanza del contrasto alla povertà. “Noi – evidenzia Macchiarulo – sia come realtà cooperativa che come Caritas, cerchiamo di portare avanti un’opera di prevenzione della povertà, intervenendo su quelle situazioni di disagio che possono portare le persone e le famiglie a problemi ancora maggiori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *