Borzacchi prossimo presidente dell’Università Agraria, fuori dalla corsa Riglietti

Forte delusione tra i fans di Cimicione candidato di punta con la lista del dottore. Intanto Daniela Bordo si dimette da presidente de “Il Cantiere della nuova politica”

TARQUINIA – Sarà solo Sergio Borzacchi il candidato in lizza per diventare, il prossimo 10 dicembre, presidente dell’Università Agraria di Tarquinia: la commissione elettorale, al termine di una riunione fiume, ha infatti escluso la lista dell’unico, altro sfidante, Alberto Riglietti.

La giornata è vissuta sul clima dell’attesa, protrattasi davvero in maniera enorme, sino alla tarda serata quando sono trapelate le prime voci sull’esclusione di Riglietti e degli uomini e donne a suo sostegno. Tanti i fans delusi dall’esclusione del candidato Maurizio Tufarini meglio conosciuto come Cimicione. Adesso chi si dedicherà alla lotta la Tafano?

Scherzi a parte ora si attendono ora i verbali per capire le motivazione della decisione. Nelle prossime ore, saranno più chiari anche gli scenari politici legati all’attuale situazione.

Nel frattempo alla frattura ormai insanabile tra Riglietti e Moscherini si aggiungono le dimissioni di Daniela Bordo da presidente de “il cantiere della nuova politica“. L’imprenditrice, mentore e stratega del dottor Riglietti, ha rassegnato le proprie dimissioni a Moscherini nella giornata di ieri.

Adesso Riglietti farà sapere nel prossimo consiglio comunale la sua scelta politica, o fare il capogruppo di se stesso e quindi andare nel gruppo misto, oppure, aderire, come molti sostengono, alla maggioranza nel gruppo di Manuel Catini che così andrà a rinforzare la maggioranza del sindaco Mencarini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *