#Tarquinia2019 – Primarie eleggono Zingaretti ma il PD trema. Dati catastrofici che impongono una riflessione su tutta la provincia

Il partito Democratico, in mano al triumvirato Santi-Paciotta-Piferi, tocca cifre da brivido. Solo 564 votanti e con le elezioni tra due mesi e mezzo serve coraggio per proporre il simbolo

TARQUINIA – Nicola Zingaretti se la ride ma i dati raccolti a livello provinciale sull’affluenza dei votanti, tutti marchiati Partito Democratico, sono drammatici. Il PD è sparito o quasi. Ci sono Comuni piccoli anche dieci volte Tarquinia che hanno portato nei gazebo più gente. Il nuovo corso del Partito Democratico nella città tirrenica è stato disastroso. Chi ha messo le mani in questi ultimi mesi lo ha fatto, evidentemente, non avendone le capacità né tantomeno la cognizione.A Tarquinia 564 votanti significa che il PD alle prossime elezioni amministrative parte con uno striminzito 3.3%. Un dato che spaventa anche i più ottimisti. Chi sarà il candidato del centrosinistra pronto ad affrontare una battaglia così compromessa?

Difficile da immaginare. Se Tarquinia non ride di certo Civita Castellana piange. Nel paese falisco il PD non arriva al 3%.

Cosa c’avranno da festeggiare nel Partito Democratico è davvero inspiegabile. Ad esempio a Viterbo, con 1785 votanti rappresenta appena il 2.6%.

C’ha poco da stare allegro Zingaretti & compagni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *