Civitavecchia – Vigili verso lo sciopero, Grasso: ”È pretestuoso”

Il vicesindaco interviene dopo le dichiarazioni della Cisl Fp che parla di una situazione grave: “In meno di un anno per la Polizia locale abbiamo stanziato più delle altre giunte”

CIVITAVECCHIA – Polizia locale di Civitavecchia verso lo sciopero. A darne notizia è la Cisl Fp Roma Capitale e Rieti che parla di una situazione grave.

Il Sindacato punta il dito contro il Comune colpevole di non essersi presentato “al tentativo – spiegano – di conciliazione presso la Prefettura di Roma”.

“Siamo esterrefatti dal comportamento del comune di Civitavecchia – afferma il sindacato – che nonostante le gravi problematiche dei suoi lavoratori della Polizia locale non trova nemmeno il tempo per presentarsi in Prefettura per trovare le necessarie soluzioni attraverso una mediazione.

Ne prendiamo atto ma annunciamo forti iniziative sindacali”. La Cisl Fp ricorda le problematiche che affliggono la Polizia locale da anni, partendo dalla carenza di personale in rapporto al territorio. Sindacato all’attacco anche sulla carenza di vestiario, sulla mancanza di dispositivi di protezione individuale e sui locali del comando. La Cisl Fp annuncia una nuova assemblea per martedì, prevedendo forti iniziative sindacali che causeranno certamente ai cittadini difficoltà.

Immediata la replica del vicesindaco Massimiliano Grasso, in possesso anche della delega alla Polizia locale: «Le motivazioni addotte appaiono pretestuose: questa amministrazione per il corpo ha stanziato in meno di un anno più di quanto abbiano fatto in passato molte altre giunte in un intero mandato. I problemi della Polizia locale – dichiara Grasso – esistono e sono noti e non a caso il primo concorso  avviato per l’assunzione di sei operatori riguarda proprio il comando di via Braccianese Claudia, nonostante oggi numerosi altri uffici comunali abbiano necessità di personale. L’allungarsi dei tempi è dovuto al blocco di tutti i concorsi imposto dal Covid. Ora riprenderà la procedura. Sono stati inoltre stanziati 40mila euro per il vestiario e già alla fine dello scorso anno sono state acquistate radio e altri dispositivi per consentire agli agenti di lavorare adeguatamente. In questo anno di amministrazione – spiega – abbiamo approvato due progetti per la Polizia locale per complessivi 80mila euro. Mi sembrano quindi eccessive le iniziative sindacali di oggi rispetto a problemi annosi a cui abbiamo iniziato a dare delle risposte concrete rispetto al passato».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *