Due migranti in fuga dalla quarantena a Orte, scatta la caccia all’uomo

Il Paese di Pulcinella. Diciotto migranti in fuga dal Cas di Cori, alcuni presi a Roma: ricerche per altri cinque. Italiani ridotti alla fame e grande attenzione solo per i migranti che se ne fregano delle leggi italiane. Benvenuti al Bengodi

ORTE – Continua senza sosta la grande fuga dei migranti dai centri di accoglienza.

L’ultimo caso a Orte, dove un tunisino e un egiziano sono scappati dalla struttura dove stavano trascorrendo il periodo di quarantena per il Covid-19.

Le autorità preposte hanno spiccata una nota di ricerca per Amro Khalil e Haj Brahim Mohamed, questi i nomi dei due migranti fuggiti. I due nordafricani sono ricercati in tutta la provincia di Viterbo.

Hanno approfittato della notte ed eluso la sorveglianza delle forze dell’ordine presenti sul posto e si sono dati alla fuga. Diciotto dei 43 migranti (di cui 17 tunisini e un egiziano, cinque minorenni e due donne) che erano stati trasferiti dalla ex Rossi Sud di Latina al Cas di Cori sono scappati dalla struttura. Erano risultati negativi ai tamponi ma nel Cas di Cori, all’ex Santuario, dovevano osservare un periodo di quarantena proprio perché altri 12 del gruppo erano risultati positivi al covid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *