Omicidio Vannini – Oggi in aula torna Viola che dichiarò: “Marco è morto per un colpo d’aria” (audio esclusivo”

Riascoltare la voce della fidanzata di Federico Ciontoli rimane inspiegabile come sia possibile che la ragazza non si trovi sul banco degli imputati. Bugie mostruose  inspiegabilmente credute

LADISPOLI – E’ la notte fra 17 e il 18 maggio 2015 quando Marco Vannini, vent’anni appena compiuti, muore nell’eliambulanza che avrebbe dovuto trasportarlo d’urgenza da Ladispoli all’ospedale Gemelli di Roma.

Oggi, a cinque anni di distanza da quella drammatica notte, si terrà la nuova udienza del processo d’appello bis, che vedrà protagonista, in qualità di testimone, Viola Giorgini, ex fidanzata di Federico Ciontoli, fratello di Martina. Adesso che non ha più rapporti con la famiglia Ciontoli dica la verità.

Viola Giorgini fu inizialmente accusata di omissione di soccorso, ma venne assolta già in primo grado. Riascoltare l’interrogatorio del 2 ottobre 2015 e quel ripetere “abbiamo sentito un colpo d’aria” manda il sangue in ebollizione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *