Allumiere e la musica italiana piangono per la scomparsa del maestro Rossano Cardinali

A soli 51 anni, un male incurabile, lo ha strappato all’affetto dei familiari e tantissimi amici. I funerali si terranno domani alle 16 nel Parco del Risanamento

ALLUMIERE – Allumiere in lutto: il paese collinade perde un altro pezzo da novanta. È infatti deceduto questa mattina nella sua casa il grande maestro direttore Rossano Cardinali stroncato da un male incurabile.

Rossano è stato una persona eccezionale che ha saputo portare la musica allumiererasca nel gotta del mondo musicale di alto livello.

Oggi Allumiere ne piange la sua scomparsa, ma visto che era noto e amato in tutti i Comuni del comprensorio tutti ne stanno soffrendo e si stanno susseguente i messaggi di cordoglio. Rossano, che il prossimo 28 novembre avrebbe compiuto 51 anni, ha lottato fortemente contro un terribile male e alla fine ha purtroppo ceduto.

Allumiere ha perso un pezzo importante di storia, un uomo che ha saputo portare il paese alla ribalta nazionale e che si è speso tantissimo per l’associazione musicale, la scuola musicale e la banda Amici della Musica di Allumiere.

Diplomato al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma è poi entrato a far parte della banda dei Carabinieri; da sempre è uno dei maestri della scuola musicale di Allumiere ed è stato un grande organizzatore di eventi musicali. Rossano, infatti, era un vero vulcano quando si trattava di fare musica, di dar vita ad eventi e di portare Allumiere la sua musica nei luoghi più importanti. Simpatico, solare, intelligente, carismatico, travolgente era amato fortemente da tutti i suoi ragazzi e da tutti quelli che l’hanno conosciuto. Ha cresciuto nella musica intere generazioni: per anni infatti ha portato il progetto della musica nelle scuole facendo conoscere ai bambini fin dall’Infanzia la bellezza della musica e infondendo l’amore per la musica.

Era amato da tutti, giovani e meno giovani, perché riusciva a coinvolgere ognuno e sapeva rispettare i caratteri e le peculiarità di ciascuno. Era forte e tenace, determinato e pieno di quella tigna allumierasca che lo ha portato a vincere tante battaglie. Ha collaborato con tutte le amministrazioni comunali di Allumiere portando il complesso strumentale in tutti gli eventi allumiere e oggi gli Amici della Musica sono uno dei fiori all’occhiello del paese e del comprensorio. La notizia della sua scomparsa prematura ha lasciato il paese in completo silenzio e dolore, tutti lo stanno piangendo e si stanno stringendo intorno alla moglie, alla figlia e ai familiari di Rossano

Anche la consigliera regionale Marietta Tidei ha espresso il suo dolore con un messaggio:

Stamattina se ne è andato Rossano Cardinali Per me un amico fraterno. Per la comunità di Allumiere un pilastro insostituibile. Componente della Banda Nazionale dei Carabinieri, Maestro del complesso strumentale Amici della Musica ma soprattutto maestro di vita per tutti quelli che hanno avuto la fortuna di condividere un pezzo di strada con lui. Lascerà un vuoto incolmabile, non solo ad Allumiere. Era riuscito a rendere gli Amici della Musica un centro di eccellenza artistica ma anche un luogo di richiamo per tantissimi ragazzi di tutto il territorio. Da lì nel corso gli anni sono usciti straordinari musicisti apprezzati ovunque. Ha lavorato fino alla fine con la passione e la tenacia di chi crede e ama quello che fa. Quando ieri mattina sono andata a salutarlo, seppure stremato, mi ha parlato di un bando per l’associazione perché lui era così: la musica e i suoi ragazzi venivano prima di tutto. Fino all’ultimo ha continuato a progettare eventi, concerti, iniziative. Ha combattuto come un leone contro la bestia lo ha divorato, facendo di tutto per non dargliela vinta. Attaccato alla vita fino alla fine. Lo voglio ricordare così, nel giorno della sua festa. Addio amico mio. Grazie per la tua amicizia, per il tuo sostegno, per la musica e le emozioni che ci hai regalato. Che la terra ti sia lieve.

Questo il messaggio-saluto dell’assessore alla Cultura e Pari Opportunità Brunella Franceschini per anni studentessa della scuola di musica e componente del complesso strumentale diretto da Rossano Cardinali

Ho avuto l’onore di conoscere la sua umanità, la sua competenza e le sue capacità artistiche. Per me è stato un amico, un maestro, un collaboratore. Insieme a lui ho vissuto gli anni della mia adolescenza, con lui ho condiviso le passioni di quegli anni, e poi gli anni della maturità e quelli dell’esperienza amministrativa, per me una fonte di continuo consiglio. E poi lo strano destino di farci condividere anche questi ultimi mesi così difficili. E poi la storia di un’intera generazione di musicisti, di una scuola di musica che rappresenta un’eccellenza nel territorio, un punto di riferimento per bambini, ragazzi e per intere famiglie, una realtà fatta crescere dalla sua precisione e attenzione ad ogni minimo particolare. Perché Ross ha fatto la differenza nella mia vita è in quella della nostra comunità. La sua esistenza è stata un inno alla vita, sempre in fermento, una visione costruttiva e attiva. Una voglia di vivere e una lucidità che lo hanno accompagnato anche in questi ultimi terribili giorni. Oggi è un giorno molto triste per tutti, ma, sono certa, la sua anima vivrà ancora attraverso le nostre azioni, attraverso i nostri sguardi perché sono e saranno sempre anche un po’ i suoi. Con grande affetto e stima. Brunella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *