Civitavecchia – Fratelli d’Italia va ad ascoltare gli “amici” della coalizione (Lega e Fi). Posizioni ancora troppo distanti

Primo tavolo provinciale per convincere gli uomini della Meloni a rimanere in maggioranza

ROMA – Fumata nera alla prima riunione tra i partiti del centrodestra riuniti al tavolo provinciale tenutosi a Roma. Lega e Forza Italia hanno cercato di spiegare il perché il sindaco Ernesto Tedesco avrebbe rimodulato l’assetto della giunta senza coinvolgere, in questa decisione, Fratelli d’Italia.

Al tavolo hanno partecipato, per Fratelli d’Italia il coordinatore provinciale, Marco Silvestroni, quello locale Paolo Iarlori (in abito talare), ed il vicesindaco Massimiliano Grasso.

Forza Italia con il deputato Alessandro Battilocchio e la presidente del consiglio comunale Emanuela Mari perché Roberto d’Ottavio era impegnato per lavoro.

Lega al completo con il coordinatore Claudio Durigon, il responsabile degli Enti locali dell’area Litorale Nord Dimitri Vitali e il consigliere comunale, coordinatore cittadino del partito, Antonio Giammusso.

Come detto, clima sereno ma, posizioni ancora molto distanti. Fratelli d’Italia sono fermi sulle loro posizioni. Due assessori più delega del vice sindaco a Massimiliano Grasso.

Non tutto è compromesso, sono amici e si fa presto a fare pace.

Uno spiraglio si è aperto perché, se non sarà mantenuta la parola data prima del voto, non basterà più il tavolo provinciale a risolvere il problema e si dovrà passare a quello regionale.

L’auspicio di tutti è che il sindaco Ernesto Tedesco possa mediare e trovare una via d’uscita che al momento è di facile attuazione. Rimettere al loro posto Grasso e Galizia. Tornerà il sereno in poco tempo. In caso contrario? Ovviamente i “fratelli” scenderanno dall’Aventino e si siederanno tra i banchi dell’opposizione.

Intanto Silvestroni ha ufficializzato l’espulsione  da Fratelli d’Italia della consigliera Roberta Morbidelli che potrà finalmente aderire ad un altro gruppo politico o rimanere nel gruppo misto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *