Covid, un anno fa l’apertura del Coc di Tarquinia

TARQUINIA – Risale ad un anno fa l’apertura del Coc di Tarquinia per far fronte alle emergenze legate alla diffusione del coronavirus; e c’è ancora tanto da fare.

Era il nove marzo 2020 quando il sindaco del Comune di Tarquinia Alessandro Giulivi, decideva di aprire il Centro operativo comunale di fronte a dati sui contagi che certificavano una pandemia mondiale.

Un lavoro intenso e di squadra, quello svolto dall’amministrazione comunale di Tarquinia con la collaborazione dei volontari Aeopc diretti dal presidente Alessandro Sacripanti per dare il massimo dell’assistenza alla popolazione.

«Abbiamo istituito un numero verde con turni h24 per tutto il periodo del lockdown – ricorda il sindaco Giulivi – e grazie ai volontari della Protezione civile Aeopc abbiamo potuto seguire le famiglie in isolamento e quelle in difficoltà sociale, sia per l’assistenza domiciliare per i farmaci, sia per la consegna dei pacchi alimentari e dei dispositivi di protezione. Non è stato e non sarà ancora facile gestire questo virus, ma l’amministrazione comunale ha messo in atto tutte le risorse necessarie per aiutare i nostri cittadini, anche attraverso misure di sostegno in ambito sociale».

Il Coc è stato e continua ad essere un punto di riferimento importante nella comunità tarquiniese di fronte ad una emergenza Covid che non sembra ancora assicurare tregua. Oltre al sindaco Giulivi, agli assessori e consiglieri comunali, al presidente Aeopc Sacripanti, in questo lungo percorso di gestione dell’emergenza è stato importante anche il contributo del dottor Alberto Riglietti e del maggiore Massimo De Angelis della Polizia locale. Ciascuno è stato impegnato nell’ambito di propria competenza, cercando di garantire il massimo del contributo al fine di mettere in campo tutte le misure di prevenzione necessarie al contenimento dei contagi.

«Siamo ancora in stato di emergenza e non ci siamo mai fermati – sottolinea il presidente Aeopc Sacripanti – i volontari in questo lungo anno di emergenza hanno mantenuto il loro impegno anche per una corretta informazione sul territorio in supporto al primo cittadino e alla Polizia locale, garantendo la presenza per le attività presso il Drive In all’ospedale, per la sicurezza all’uscita delle scuole, per il trasporto delle mascherine per gli istituti scolastici, continuando a garantire assistenza alla popolazione. Il Coc è ancora aperto e risponde per tutte le esigenze al numero verde 800088307 . Dal Coc un augurio di pronta guarigione è rivolto a tutte quelle persone che hanno contratto il Covid 19, con l’auspicio che la pandemia abbia presto una fine e permetta di tornare tutti alla normalità».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *