Regione Lazio – Scandalo mascherine, Angelilli (Fd’I): “Dimissioni Tulumello sarebbero atto dovuto”

ROMA – La Procura di Roma sta indagando in relazione alle vicende della European Network, accogliendo anche le tante denunce che Fratelli d’Italia ha fatto a partire dal mese di aprile dello scorso anno.

E’ incredibile infatti che la Protezione civile del Lazio abbia continuato ad affidare a questa società milioni di euro di forniture di mascherine nonostante le indagini in corso e le segnalazioni di irregolarità da parte della Dogana”. A dichiararlo è Roberta Angelilli, dell’esecutivo nazionale di Fratelli d’Italia.

“Al di là delle responsabilità penali – continua – che saranno accertate dalla magistratura, è evidente che la gestione dell’emergenza sanitaria nella Regione Lazio, per quanto riguarda l’approvvigionamento dei dispositivi sanitari, è stata del tutto inadeguata: sono stati spesi soldi pubblici per commesse di merce mai consegnata o consegnata priva dell’adeguata certificazione, con anticipi milionari a piccolissime società che non si erano mai occupate di dispositivi sanitari, dalla Ecotech che commerciava lampadine, alla Internazionale Biolife che si occupava di integratori e benessere sessuale, fino alle vicende che coinvolgono la European Network che si occupa di editoria”.

“Abbiamo chiesto più volte alla Regione Lazio, senza ottenere risposte, quali siano state le modalità di selezione di alcune di queste improbabili società. Ci aspetteremmo un segnale netto da parte dell’Amministrazione regionale che non può non riconoscere la gestione fallimentare del Direttore della Protezione civile regionale Tulumello, le cui dimissioni sarebbero a questo punto un atto dovuto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *