Civitavecchia – Sant’Ernestino diventa il Camerlengo di se stesso. Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia di nuovo insieme

Il sindaco pone veti ma in realtà i partiti non lo ritengono più affidabile. O si adegua alla “pace” o torna a fare l’avvocato. L’ultimo disastro la mancata assegnazione del cartellone estivo

CIVITAVECCHIA – Pranzi, cene e riunioni tra gli amici di un tempo hanno riportato il sereno nella coalizione di centrodestra. L’unico neo, se così possiamo definirlo, è rappresentato dal sindaco Ernesto Tedesco che da Papa (e Santo) è ormai diventato il Camerlengo di se stesso.

Nella Santa Romana Chiesa, il Camerlengo è il cardinale che, alla morte del Papa, assume il governo provvisorio della Chiesa per le questioni amministrative,

Il suo, quindi, è a tutti gli effetti un governo provvisorio. Sì perché ormai gli uomini della Lega hanno deciso di mettere fine ai capricci del sindaco e soprattutto stufi di doversi adeguare alle sue giravolte, patti di argilla e antipatie personali.

Forza Italia gioca il ruolo della Svizzera in tempo di guerra. Anche con l’azzeramento di tutte le cariche di governo è consapevole che tornerà in possesso di quanto sottoscritto all’inizio dell’avventura iniziata nel 2019. Già perché i partiti la parola, a differenza del sindaco, la mantengono fino a prova contraria.

Azzeramento significa ricominciare e quindi ripartire con quello che era il patto pre elettorale. Vicesindaco e assessore a Fratelli d’Italia, due assessori più presidenza del consiglio a Forza Italia, due assessori e sindaco alla Lega e un assessore al gruppo Mecozzi.

Il Camerlengo non può più influire sulle scelte dei partiti, l’alternativa (del resto da molti auspicata) è che si dimetta e torni a fare quello che sa fare bene e cioè l’avvocato.

Del resto non ne combina una giusta neanche quando è impossibile sbagliare. Non parliamo delle strade. Non parliamo degli stabilimenti balneari ma addirittura del cartellone estivo di eventi e manifestazioni che, almeno per il momento, non ci saranno.

Infatti ieri, per la seconda volta consecutiva è stato annullato il bando. Dunque siamo quasi al 2 luglio e i civitavecchiesi non sanno se suonerà in piazza Gianni Altieri o Astor Piazzolla o tutti e due in piazze diverse. Civitavecchia è l’unica città di mare dove non è stato organizzato nulla perché?

3 Replies to “Civitavecchia – Sant’Ernestino diventa il Camerlengo di se stesso. Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia di nuovo insieme

  1. A questo punto una persona corretta saluterebbe tutti e se ne tornerebbe alle sue attività precedenti all’incoronazione a sindaco..
    Normalmente un sindaco ha l’appoggio di tutti i suoi sostenitori a meno di qualcuno che non è riuscito ad avere quello che agognava per cui passa o all’opposizione o meglio ancora al gruppo misto per vendere il suo voto.
    Ma del resto tutti i suoi oppositori interni sanno che se lo fanno cadere anche loro vanno a casa col dubbio che non li rivotino per cui continueranno nei giovhetti di potere

  2. Scusatemi ma vevo dimenticato una cosa “Infatti ieri, per la seconda volta consecutiva è stato annullato il bando” a tutti il bene della città non interessa minimamente perchè se Tedesco non sta più bene a tanti si fa una votazione a voto palese sull carica del sindaco e si manda a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *