Soccorso navale e antincendio, la denuncia: «Trasferito a Civitavecchia, ora Gaeta e isole Pontine a rischio»

Il Dipartimento ha trasferito l’unità navale VF 1086: stanno tirando la coperta invece di risolvere il problema» dice Rossano Riglioni segretario per il Lazio del sindacato Conapo

«Gaeta e le isole pontine rimarranno senza il soccorso navale e antincendio dei vigili del fuoco poiché il Dipartimento ha trasferito l’unità navale VF 1086 dal distaccamento nautico di Gaeta a quello di Civitavecchia. Stanno tirando la coperta corta da una parte all’altra invece di risolvere il problema»: è la denuncia di Rossano Riglioni segretario per il Lazio del Conapo, il sindacato autonomo dei vigili del fuoco.

«Purtroppo – spiega Riglioni – la cronica mancanza di unità navali dei vigili del fuoco a Civitavecchia a suo tempo segnalata da questo sindacato ha portato il Dipartimento a togliere un imbarcazione valida a Gaeta sostituendola con un gommone bimotore privo di sistema antincendio e non idoneo a svolgere soccorso in mare. Eppure a Gaeta e isole è necessario avere un unità navale antincendio per dare soccorso in mare e fronteggiare gli incendi di imbarcazioni. Nel 2020 sono stati 14 gli interventi di questo tipo, nel 2021 finora 11: tutti casi in cui la mancanza dei vigili del fuoco avrebbe avuto conseguenze irreparabili».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *