Viterbo in video all’ uscita del Terminal 3 di Fiumicino, l’ assessore De Carolis: “Spot internazionale”

 

VITERBO – Questa mattina un altro importante passo in avanti nel progetto di diffusione e promozione dell’immagine di Viterbo e di tutto il territorio della Tuscia, terra meravigliosa ricca di storia, di cultura e borghi incantevoli.
Grazie all’installazione di un maxi schermo che diffonderà le immagini della città 24 ore su 24, Viterbo potrà usufruire di una vetrina internazionale che porterà importanti benefici intercettando un numero sempre più importante di viaggiatori all’uscita del terminal 3 dedicato ai voli provenienti dai Paesi Schengen.
L’iniziativa che lega strettamente città e aeroporto e che darà visibilità a tutto il territorio, è stata resa possibile grazie ad una convenzione firmata dal Comune e da aeroporti di Roma AdR ed è il frutto di un instancabile lavoro di sinergie portato avanti dal deputato Mauro Rotelli.

Grazie a quest’operazione, il capoluogo godrà di una visibilità mai avuta all’interno dello scalo aeroportuale più importante d’Italia.
Si tratta di un grande risultato ottenuto grazie ad un ottimo lavoro di squadra, fatto con passione, professionalità e amore verso un territorio che merita di essere conosciuto e valorizzato perché unico al mondo.
E’ proprio questa unicità che va tutelata e promossa per creare un prodotto turistico di nicchia.
L’utilizzo dello storytelling sta diventando sempre più importante: è puntando sull’empatia e sulla capacità di suscitare emozioni che si riesce a coinvolgere un numero sempre maggiore di visitatori.

Marco De Carolis Responsabile regionale Dipartimento Turismo
Emanuela Stella Responsabile provinciale Dipartimento Turismo

One Reply to “Viterbo in video all’ uscita del Terminal 3 di Fiumicino, l’ assessore De Carolis: “Spot internazionale””

  1. Credo che l’amministrazione debba prima fare fronte al degrado in cui versa la città di Viterbo, all’arretratezza e a promuovere la cultura dell’accoglienza, prima di diffondere delle semplici immagini della città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *