Tirrenia anticipa la Olbia-Civitavecchia ma parte in ritardo

Utenti avvisati via sms e costretti a restare a bordo, proteste

OLBIA – Disagi e proteste oggi a bordo del traghetto Bithia della Tirrenia che sarebbe dovuta partire alle 15.30 da Olbia alla volta di Civitavecchia. La compagnia, resasi conto che per un problema di disponibilità di navi avrebbe avuto bisogno di anticipare la partenza alle 13, ha avvisato tutti i passeggeri via sms, invitandoli a presentarsi in tempo utile.

Non avendo alcuna certezza che tutti gli utenti avessero effettivamente ricevuto la comunicazione attraverso messaggio, la Tirrenia ha comunque atteso sino alle 14, orario entro il quale i viaggiatori si sarebbero comunque dovuti presentare anche se la partenza fosse stata confermata per le 15.30.

L’anticipo nella schedulazione e il successivo ritardo hanno prodotto l’ira di un gruppo di passeggeri, che ha raccontato la disavventura anche attraverso i social.

In particolare, alcune persone rimaste appiedate perché arrivate poco dopo le 14, quando la Bithia era ormai pronta a lasciare il porto dell’Isola Bianca, hanno protestato vivacemente, dato che credevano di essere in anticipo rispetto alla partenza originaria.

Rasserenati gli animi, ai passeggeri rimasti in banchina la compagnia ha assicurato una cabina per il collegamento notturno che partirà stasera. Intanto la Bithia, complici anche le favorevoli condizioni di navigazione, dovrebbe arrivare a Civitavecchia a un orario non troppo dissimile da quello originariamente previsto se fosse partita alle 13.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *