Civitavecchia – Maltratta la moglie e insulta agenti della polizia, arrestato

CIVITAVECCHIA – Gli agenti delle volanti del Commissariato di Polizia di Civitavecchia, diretto da Paolo Guiso, hanno arrestato un 27enne, nato in Bielorussia e residente in Italia, per violenza, resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale, denunciandolo in stato di libertà per oltraggio e lesioni.

Il 27enne, P. I. A., ha aggredito e minacciato i poliziotti intervenuti, poco prima della mezzanotte di domenica, nei pressi del Mc Donald di largo Plebiscito. Gli agenti erano intervenuti a seguito della richiesta di aiuto, giunta al 113, di una donna che, mentre passeggiava con la sua famiglia, è stata avvicinata e minacciata dall’uomo in evidente stato di alterazione psicofisica.

Prontamente arrivati sul posto, gli agenti hanno trovato il 27enne, P. I. A., che, nonostante l’intervento dei militari in servizio di vigilanza al vicinissimo ingresso del porto, continuava con il suo atteggiamento violento a minacciare ed insultare tutti i presenti. Alla vista dei poliziotti, l’uomo ha reagito con insulti e minacce, opponendosi con forza al controllo e scagliandosi contro gli operatori nel tentativo di divincolarsi.

Gli agenti, nonostante la violenta reazione del giovane, riuscivano a bloccarlo e trarlo in arresto. Al suo arrivo in Commissariato l’uomo continuava con il suo atteggiamento ostile e violento colpendo i poliziotti che hanno dovuto ricorrere alle cure dei sanitari per le contusioni riportate.

Dopo la convalida dell’arresto l’uomo, che non aveva precedenti penali, è stato rimesso in libertà in attesa del processo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *