Tarquinia – Dal Tar Lazio stop definitivo al “tracciato verde” Orte-Civitavecchia

Oggi la sentenza del Tar del Lazio che annulla il provvedimento della presidenza del consiglio dei ministri e quello del Cipe sul tracciato verde (leggi la sentenza)

Tarquinia – Riceviamo e pubblichiamo: Era il 31 gennaio 2018 quando insieme ad alcuni cittadini e alle associazioni ambientaliste Wwf, Lipu, Gric, Italia nostra e Forum ambientalista, abbiamo fatto ricorso al Tar del Lazio per l’annullamento della delibera della Presidenza del consiglio dei ministri, che, nonostante ben due pareri negativi del ministero dell’Ambiente, concedeva la compatibilità ambientale al tracciato verde, localizzato nella valle del Mignone, un sito della rete Natura 2000 (quindi protetto!).

Oggi 5 ottobre 2021, ad oltre quattro anni di distanza e dopo la sentenza della Corte di Giustizia dell’Ue, alla quale lo stesso Tar aveva rinviato quesiti in merito, il Tar del Lazio ha ammesso le nostre ragioni, tutte le nostre ragioni e ha annullato il provvedimento della presidenza e quello successivo del Cipe, anch’esso impugnato per motivi aggiunti.

Abbiamo vinto, la valle del Mignone ha vinto, l’ambiente ha vinto, hanno vinto il falco grillaio e tutta la fauna che vive nella valle, le piante, la convivenza rispettosa tra uomo e natura. Ha vinto il principio di precauzione, la tutela ambientale, il principio sacrosanto secondo il quale non tutto è concesso per motivi economici, non il fatto di distruggere un ambiente unico, protetto e che ci protegge dalla perdita di biodiversità, e così garantisce la nostra stessa sopravvivenza su questa Terra.

Marzia Marzoli

Ha vinto la caparbietà di chi non ha smesso mai di battersi, di rispondere alle falsità, alla disinformazione, all’utilitarismo politico con la sola forza dei fatti, della ragione.

Ringraziamo tutti coloro che hanno sostenuto questa battaglia di civiltà, con piccoli e grandi contributi, e lo Studio Viglione che, nella persona di Noemi Tsuno, ci ha accompagnato in quella che è stata la battaglia legale.

Virginia Borgi

Nicola Buonaiuto
Comitato per il diritto alla mobilità di Tarquinia

Marzia Marzoli
Italia Nostra sezione Etruria

Marco Tosoni
Comitato 100% Farnesiana

Bianca Stefancu
Comitato per la difesa della valle del Mignone

LEGGI IL DISPOSITIVO

Sentenza T.A.R. Lazio, Sez. I, n. 10164_2021

2 Replies to “Tarquinia – Dal Tar Lazio stop definitivo al “tracciato verde” Orte-Civitavecchia

  1. È una vergogna non riuscire dopo tanti decenni a completare la superstrada Orte – Civitavecchia. Il TAR del Lazio non deve avere potere decisionale superiore a quello governativo, altrimenti non si potranno mai fare le infrastrutture necessarie per l’opposizione di pochi esaltati.

  2. Hanno ragione, con le stesse motivazioni anche il GRANDUCATO TOSCANO impedisce il completamento della A 12.
    Si auspica una Europa unita e non si riesciuamo a superare certe roccaforti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *