10° Rapporto “Amministratori sotto tiro”: Roma il luogo più rischioso dove fare l’amministratore locale

Lazio sesta regione per numero di intimidazioni

In dieci anni di raccolta dati Avviso Pubblico ha censito su tutto il territorio nazionale 4.309 casi di minaccia e aggressione nei confronti di amministratori locali e personale della Pubblica Amministrazione, una media di 36 intimidazioni al mese, una ogni 20 ore.
È quanto emerge dal 10° Rapporto “Amministratori sotto tiro”, presentato questa mattina, giovedì 4 novembre 2021, in diretta streaming sui canali social di Avviso Pubblico, alla presenza del ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese.
Il Lazio è la sesta regione a livello nazionale con il maggior numero di intimidazioni negli ultimi 10 anni (2011-2020) con un totale di 249 intimidazioni.
Sono invece 465 gli atti intimidatori a livello nazionale nel corso dell’anno 2020 censiti da Avviso Pubblico nel X° Rapporto Amministratori sotto tiro di cui 36 nel Lazio. Roma con 20 intimidazioni nel 2020 è il territorio dove fare l’amministratore locale è più rischioso, dopo Napoli e Salerno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *