Viterbo – Il sindaco consegna le benemerenze ad istituzioni e volontari impegnati a contrastare il Covid

Riconoscimenti ad Asl, forze dell’ordine, forze armate,  associazioni di volontariato e di protezione civile.
Il sindaco Arena: “Grazie per tutto quello che avete fatto e che state continuando a fare”

VITERBO – Si è tenuta questa mattina al Teatro dell’Unione, la cerimonia per la consegna delle civiche benemerenze alle realtà istituzionali – tra cui Asl, forze dell’ordine e forze armate – alle associazioni di volontariato e di protezione civile del territorio comunale, particolarmente impegnate durante l’emergenza Covid-19. A consegnare le benemerenze è stato il sindaco di Viterbo Giovanni Maria Arena, che, in apertura dell’evento, ha spiegato: “Una cerimonia e un riconoscimento per dire grazie a tutti coloro che a vario titolo hanno dato e stanno continuando a dare un prezioso contributo per il contenimento del contagio da Covid-19. Un impegno straordinario per il sostegno, il supporto, la cura, la tutela e l’aiuto alla popolazione durante questa pandemia, ancor più durante le fasi più acute dei mesi scorsi. Queste benemerenze le consegno a nome di tutta la città di Viterbo, dell’amministrazione e dell’intero consiglio comunale, rappresentato dal presidente Stefano Evangelista e presente a questo evento. Lo stesso consiglio comunale, voglio ricordarlo e ribadirlo, nel 2020, ha votato all’unanimità la mozione presentata dal consigliere Matteo Achilli e dal gruppo comunale Venti Venti”. Dopo l’intervento del sindaco Arena, si è entrati nel vivo della cerimonia, chiamando sul palco il direttore generale della Asl di Viterbo Daniela Donetti, insieme ai professionisti e agli operatori responsabili delle unità operative complesse coinvolte nella gestione della pandemia e dei servizi attivati appositamente per il Covid.

Le civiche benemerenze sono state pertanto consegnate ai dottori: Luciano Caterini – UOC Malattie infettive, Alessandra Fiorentini – UOC Medicina generale Covid, Alberico Paoletti – UOC Anestesia e rianimazione Covid, Maria Assunta Silvestri e Gloria Pessina – UOC Genetica medica, Lanfranco Godeas – UOC Psicologia, Giovanni Chiatti – UOC Dipartimento di prevenzione, Silvia Aquilani – UOC Sisp – Servizio igiene sanità pubblica, Nicola Ferrarini – TOC – Team operativo Covid, Simona Giacomini – Centrale operativa Covid, Roberto Monarca – Uscovid, Lorena Cipollone, UOC Pronto soccorso. Nella motivazione è riportato il seguente testo: “Per l’encomiabile impegno, la grande abnegazione e la straordinaria professionalità dimostrati nel sostegno e nella cura delle persone colpite da Covid-19. Sempre in prima linea con tenacia e bravura a lottare e combattere una malattia sconosciuta e drammaticamente letale. Un servizio prestato senza risparmio e mosso dai più nobili sentimenti di sacrificio e dedizione”.

Alla Asl di Viterbo, sono state consegnate anche altre due benemerenze, di cui una al personale addetto alle pulizie e l’altra alla vigilanza dell’ospedale Belcolle, “per il quotidiano impegno ed encomiabile spirito civico con cui hanno garantito le migliori condizioni di servizio alla popolazione, contribuendo al contenimento della diffusione del virus da Covid-19” e agli addetti alla vigilanza di Belcolle.

Civica benemerenza “per l’abnegazione, il senso del dovere e l’encomiabile spirito di servizio con cui hanno operato a vantaggio della collettività nella fase più critica dell’emergenza sanitaria da Covid-19. Una presenza costante di presidio e controllo su tutto il territorio a tutela della sicurezza e della salute pubblica dei cittadini” per la Polizia di Stato, consegnata dal sindaco Arena al questore di Viterbo Giancarlo Sant’Elia, per la Polizia stradale sezione di Viterbo consegnata al comandante David Michelazzo, per il comando provinciale dei Carabinieri, sezione di Viterbo, ritirata dal capitano Felice Bucalo, alla presenza del comandante provinciale Andrea Antonazzo. Civica benemerenza per i carabinieri forestali di Viterbo, consegnata al comandante Marco Avanzo, per il comando provinciale Guardia di Finanza, ritirata dal maggiore Rosario Masdea, alla presenza del comandante provinciale Andrea Pecorari, per il comando provinciale dei Vigili del Fuoco, consegnata al comandante Franco Feliziani, e per il comando di Polizia locale, ritirata dal comandante Mauro Vinciotti. Stessa motivazione nella benemerenza civica conferita alle forze armate, ovvero al Comando Aviazione Esercito Italiano, ritirata dal comandante, generale di divisione, Andrea Di Stasio, alla Scuola Sottufficiali Esercito, ritirata dal comandante, generale di brigata, Alberto Vezzoli e alla Scuola Marescialli Aeronautica, comando Aeroporto, consegnata al comandante, colonnello Sandro Cascino.

A seguire, “per l’abnegazione e l’encomiabile spirito di servizio con cui ha sostenuto i cittadini fragili e soccorso quelli malati, mettendo a disposizione della nostra collettività la propria straordinaria professionalità. Sempre in prima linea nel contrasto del diffondersi della pandemia da Covid-19″, hanno ritirato la benemerenza le seguenti realtà associative di volontariato e organizzazioni di protezione civile: Croce Rossa Italiana – Comitato di Viterbo, Avis comunale, Aeopc FAVL Viterbo, Aism, Associazione nazionale carabinieri protezione civile, Associazione bambino cardiopatico – ambulatorio sociale Gente di cuore, Associazione Felici angeli in moto, associazione nazionale paracadutisti d’Italia, Associazione Anteas, Caritas diocesana di Viterbo, Casa dei diritti sociali della Tuscia, Cavalieri del Soccorso, Associazione Viterbo con amore – Emporio solidale, Gruppo comunale di protezione civile, Misericordia di Viterbo, Misericordia Grotte Santo Stefano, Odv Amici di Galiana, Odv Gruppo cinofilo viterbese, Cavalieri di Malta – Smom di Viterbo, Volontari protezione civile Tuscia Viterbo. Civica benemerenza per l’associazione provinciale SI.NA.GI. (sindacato nazionale giornalai d’Italia) e per tutti gli edicolanti della città di Viterbo, nella cui motivazione si legge: “per il quotidiano impegno ed encomiabile spirito civico hanno garantito un servizio di notevole importanza alla popolazione, contribuendo al contenimento della diffusione del virus Covid-19″.

Civiche benemerenze inoltre per due settori comunali: servizi sociali e ambienteper l’abnegazione, il senso del dovere e l’encomiabile spirito di servizio con cui hanno operato a vantaggio della collettività nella fase più critica dell’emergenza sanitaria da Covid-19. Una presenza costante di presidio e controllo su tutto il territorio a tutela della sicurezza e della salute pubblica dei cittadini” e per gli operatori di Viterbo Ambiente “che con quotidiano impegno ed encomiabile spirito civico hanno garantito le migliori condizioni di servizio alla popolazione, contribuendo al contenimento della diffusione del virus Covid-19“.

La cerimonia si è conclusa con l’inno di Mameli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *