Viterbo – Elezioni Provinciali, Passione Civile: “Udite Udite, quando l’unione non fa la forza! Una grande occasione persa per Vetralla”

VETRALLA – Riceviamo e pubblichiamo: Sabato 18 dicembre si sono svolte le elezioni Provinciali per le elezioni del Presidente e del Consiglio. Gli elettori erano tutti i consiglieri e i sindaci dei comuni della provincia di Viterbo.

L’obiettivo che ogni comune si prefiggeva era di far eleggere un consigliere del proprio paese come rappresentante in provincia.

È chiaro che la provincia deve rappresentare tutti i comuni e, nel possibile, distribuire in egual misura le risorse, ma sappiamo che avere un rappresentante del proprio territorio all’interno della giunta provinciale è quanto mai auspicabile!

La neo giunta del comune di Vetralla, che ricordiamo ha sempre sostenuto di rappresentare il centrodestra, tramite il voto ponderato aveva un peso enorme, essendo un comune grande della provincia di Viterbo, ma NON è riuscito a far eleggere alcun consigliere!

C’è riuscito addirittura il comune di Tessenano, che ha gli stessi elettori del Cinelli, pensate un po’!

Questa è l’evidenza ufficiale che la giunta Aquilani, nata per scopi elettorali solo pochi mesi fa, è divisa su tutto!

Hanno votato quattro candidati diversi senza farne eleggere nessuno, proprio nessuno!

Un candidato contro un altro candidato della stessa maggioranza, un assessore che “suggeriva” di votare un candidato di Blera, un consigliere che “suggeriva” quello del PD!

In pratica una totale indifferenza politica alle vere necessità dei cittadini all’interno della stessa maggioranza.

Concludendo, vanno bene le zucche lardare sulle fontane, la gara a spese dei cittadini sulle illuminazioni di Natale, va bene tutto, vogliamoci bene tutti, ma quando si deve pensare a cose serie e a progetti più importanti, questa amministrazione manifesta tutta la sua inefficienza, se non essere esperta solo di bricolage e art-attack.

PASSIONE CIVILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.