Viterbo – Arena “asserragliato” sulla poltrona nonostante la sfiducia

Ripresentate le dimissioni dei consiglieri perché mancavano le deleghe e mandata la richiesta di commissariamento in Prefettura

VITERBO – Difficile scollare il sedere dalla poltrona di sindaco all’ormai ufficialmente ex Giovanni Maria Arena. Dopo un vizio di forma che ha allungato di un giorno i tempi della sfiducia, questa mattina i consiglieri comunali che hanno rassegnato le proprie dimissioni si sono ripresentati a Palazzo dei Priori per ratificare l’atto di rinuncia alla nomina elettorale (nella foto).

Nel frattempo lo sfiduciato Arena, che si era dimesso ma non si è mai dimesso, questa mattina con orgoglio pubblicava una foto dove stava ancora seduto nel suo ufficio non per preparare gli scatoloni e tornare a casa ma intento a firmare documenti.

Adesso l’atto di sfiducia protocollato sarà trasmesso al Prefetto di Viterbo Giovanni Bruno che nel giro di poche ore provvederà a nominare un commissario ad acta che per tre/quattro mesi si occuperà dell’amministrazione fino a quando ci saranno nuove elezioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.