Covid, Green pass illimitato a chi ha fatto booster o ai guariti con due dosi di vaccino

ROMA – Chi ha fatto la dose booster di vaccino e chi è guarito del Covid dopo aver fatto due dosi avrà il green pass illimitato. E’ quanto ha deciso il Cdm attraverso il decreto con le nuove norme anti-Covid riguardanti la scuola, lo stop alle restrizioni per i vaccinati in zona rossa e la durata del Green pass.

Dad per 5 giorni se cinque positivi in scuola infanzia e nidi – I bambini da 0 a 6 anni (scuole infanzia e nidi) andranno in Dad per cinque giorni se in classe ci sono più di cinque casi positivi al Covid. La Dad – viene spiegato – scatterà per tutti, dal momento che a questa età i bambini non sono vaccinabili e stanno in classe senza mascherina.

Da elementari no Dad ai vaccinati, solo autosorveglianza – A partire dalle scuole elementari scolari e studenti vaccinati non andranno più in Dad. La didattica a distanza scatterà quindi solo per i non vaccinati o guariti e durerà 5 giorni. Per la scuola primaria la Dad scatterà dopo 5 casi positivi in classe, per la scuola secondaria se si superano i due casi.

In zona rossa stop restrizioni per i vaccinati con booster – Anche nelle zone rosse varranno per i vaccinati con dose booster le regole di zone bianche, gialle e arancioni e quindi per loro non scatterà il lockdown. Per i vaccinati non dovrebbero esserci più distinzioni tra i colori delle Regioni.

Tampone per chi arriva dall’estero con vaccino non riconosciuto – Altra novità riguarda chi arriva dall’estero in Italia. “In questo caso – ha spiegato il ministro della Salute, Roberto Speranza – riconosciamo lo status vaccinale del Paese di origine e qualora le norme non siano identiche alle nostre chiediamo un tampone supplementare. Questo consentirà la risoluzione di alcuni problemi e il rilancio del turismo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.