Viterbo, Pasquetta: Passeggiata con Chiara Frontini alla scoperta delle donne di Bagnaia

Hanno fatto la storia del piccolo borgo: la Pucciarella, le Disciplinatrici e le Streghe del Montecchio

VITERBO – Siamo a Bagnaia nel 1527. Soffiano venti di guerra sulla penisola italica e un  esercito di 30mila uomini, con una corda d’oro per impiccare il papa, è in viaggio verso Roma. Sono i Lanzichenecchi. Un gruppo, poco numeroso, arriva fino a Bagnaia con i peggiori propositi. Erano rimasti solo donne, vecchi e bambini. Gli uomini, abili alle armi, erano stati tutti arruolati nelle truppe pontificie del Guicciardini.
Tra queste donne bagnaiole c’è la Pucciarella. Popolana che dalla torre del borgo scagliò un colpo di mortaio sulla testa del comandante dei Germanici per ucciderlo e provocare lo sbandamento dei soldati. Di questa storia e di quella delle disciplinatrici donne di potere che nel passato avevano gestito una chiesetta di Bagnaia, oggi sconsacrata, e delle temute e rispettate streghe del monte Montecchio che tra realtà e leggenda sembra vivessero in una comunità tutta la femminile, parlerà la passeggiata –  racconto “Donne che fanno la storia – Bagnaia: la Pucciarella, le Disciplinatrici e le Streghe del Montecchio.”

L’appuntamento è per lunedì 18 aprile, alle ore 10.30, in piazza XX Settembre, la passeggiata si snoderà intorno al borgo e durerà circa due ore.

Un evento gratuito a cura dell’attore e narratore di comunità Marco Rossi, della mediatrice culturale Aurora Montanaro e dei geni loci Franco Pierini e Pier Isa Della Rupe, che racconteranno come e perché queste donne sono così importanti per noi, attraverso aneddoti e letture.

L’evento, organizzato dal comitato a sostegno di Chiara Frontini sindaco è aperto a tutti e completamente gratuito. È consigliabile inviare una conferma al 339.3431408.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.