Montalto di Castro – Giuramento per il nuovo sindaco Socciarelli e nomina degli assessori

MONTALTO DI CASTRO – E’ ormai pronta a lavorare la macchina amministrativa guidata dalla neo sindaca Emanuela Socciarelli che con il consiglio comunale di oggi ha ufficializzato tutte le cariche di governo.

Montalto di Castro si appresta a cambiare pagina dopo 10 anni di amministrazione Caci con alla guida la prima donna sindaco nella storia della cittadina castrense. Quella di Montalto di Castro sarà una fascia tricolore tutta al femminile, perché anche il vicesindaco è donna.

Con Emanuela Socciarelli in giunta siederanno i primi quattro consiglieri eletti:

Montalto di Castro, una giunta scelta per meriti e competenzeAnnamaria Fabi (classe 1972, lavoratrice nel campo delle professioni socio-sanitarie dal 1997) assegnate le deleghe ai Servizi sociali, Istruzione e Cultura

Ed è sull’assessora Annamaria Fabi che è ricaduta la scelta dell’incarico di vicesindaco con tutti i poteri e le competenze stabiliti dalla legge e dallo Statuto comunale.

 

Montalto di Castro, una giunta scelta per meriti e competenzeFrancesco Corniglia (classe 1966, diplomato ragioniere e perito commerciale) Lavori pubblici, Patrimonio e Igiene Urbana;

 

 

 

 

Montalto di Castro, una giunta scelta per meriti e competenzeMarco Fedele (classe 1974, di professione avvocato) deleghe pesanti come Urbanistica, Demanio, Arredo urbano e Partecipate.

 

 

 

 

Montalto di Castro, una giunta scelta per meriti e competenzeSimona Atti (classe 1977, Maturità Tecnica conseguita nel 1996 come ragioniere e perito commerciale) sono state assegnate le deleghe alle Attività Produttive, Commercio e Agricoltura;

 

 

 

Restano invece riservate alla neo sindaca tutte le altre funzioni non delegate agli assessori.

La sindaca Socciarelli ha voluto attribuire ulteriori compiti di collaborazione agli altri quattro consiglieri eletti, per lo studio e l’esame di argomenti e problemi specifici: assegnati pertanto a Graziella Fiocchi i Rapporti con le associazioni; ad Aira Longarini le Politiche giovanili; Emanuele Miralli Sport, turismo, eventi e teatro e a Decimo Rosi Sicurezza, Polizia locale e Protezione civile. La nomina degli assessori e dei delegati è avvenuta dopo l’esame delle condizioni di candidabilità, eleggibilità, compatibilità e convalida di tutti gli eletti, e dopo il rituale giuramento pronunciato dalla neo sindaca seguito ad un breve discorso di ringraziamenti ai cittadini ai consiglieri di minoranza e anche Gianni Petronio. «Possiamo fare tanto e bene per il nostro paese», ha detto la neo sindaca.

A seguire si è svolta l’elezione del presidente del consiglio comunale nominato dalla sindaca Emanuele Miralli. In chiusura di consiglio sono state presentate e approvate le linee programmatiche relative alle azioni e ai progetti da realizzare nel corso del mandato e nominati i componenti della commissione elettorale comunale.

Otto i seggi attribuiti alla nuova maggioranza. La più votata della lista “Idee in Comune” e di tutti i candidati consiglieri è come detto Annamaria Fabi con 340 preferenze. Nella lista Idee in Comune della Socciarelli anche pieno di voti per Francesco Corniglia (300), Marco Fedele (299), a seguire Simona Atti (260), Emanuele Miralli (231), Decimo Rosi (144), Aira Longarini (131) e Fiocchi (112).Per quanto riguarda la minoranza, due seggi vengono assegnati alla lista Ripartiamo insieme, con Angelo Brizi (candidato sindaco) ed Elisabetta Puddu (308 preferenze) resta fuori dagli scranni l’ex sindaco Salvatore Carai; un seggio alla lista “Il Paese che vogliamo” con il candidato sindaco Luca Benni e un seggio per la lista “Ambiente e progresso” con l’ingresso in consiglio del candidato sindaco Angelo di Giorgio. Resta fuori dal consiglio comunale il candidato sindaco Gianni Petronio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.