Caso Ruberti, Matone (Lega): Dimissioni non bastano ci vuole chiarimento politico

 

ROMA – “‘Vi sparo, vi ammazzo. Vi dovete inginocchiare”, cosa nasconde la reazione violenta di Albino Ruberti, capo di gabinetto del Sindaco Gualtieri? Non certo una lite calcistica su Roma e Lazio. Questa sinistra violenta e litigiosa fa pensare a una organizzazione di potere non trasparente. Un Pd che litiga con tutti, fa e disfa alleanze e mette in circolazione odio e fake news sugli avversari di centrodestra. Ma con il caso Ruberti si è superato il limite. La pezza messa dal Pd con una semplice richiesta di dimissioni non è sufficiente. Occorre agire immediatamente contro i violenti. Lo ripeto, sono minacce in piena regola e le dimissioni sono un atto dovuto. Gualtieri, Letta e tutto il Partito Democratico intervengano per farci sapere cosa c’è sotto”.

Così Simonetta Matone della Lega.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.