AlgoWatt nell’ecosistema RAISE, selezionato dal MIUR nell’ambito del PNRR. Budget triennale di Euro 120 milioni

AlgoWatt otterrà un’agevolazione a fondo perduto per circa Euro 650 mila nell’ambito di attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, per progetti del valore complessivo di circa Euro 1 milione

A partire dal settembre 2022 algoWatt parteciperà, come soggetto affiliato, alle aree di intervento “Tecnologie per la cura e la protezione dell’ambiente, verso emissioni zero” e “Porti intelligenti e sostenibili”

L’ecosistema imperniato su robotica e intelligenza artificiale, prevede 33 progetti con aziende affiliate ed è stato promosso da UniGe, IIT e CNR

 algoWatt S.p.A., GreenTech Solutions Company quotata sul mercato Euronext Milan di Borsa Italiana, è tra le 22 aziende affiliate che partecipano all’ecosistema nazionale dell’innovazione RAISE, selezionato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Scientifica nell’ambito del PNRR, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, per l’accesso alle fasi negoziali e attuative dei progetti proposti.

La Società, a partire dal mese di settembre 2022, prenderà parte ad attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, relative a progetti del valore complessivo di circa Euro 1 milione, con l’erogazione di agevolazioni a fondo perduto per circa Euro 650mila. algoWatt sarà coinvolta in progetti di innovazione relativi alle aree di intervento “Tecnologie per la cura e la protezione dell’ambiente, verso emissioni zero” e “Porti intelligenti e sostenibili”.

Questa prima occasione di accesso ai fondi del PNRR, rappresenta per la nostra azienda un’importante chance di incrementare le ricadute industriali della ricerca applicata nel settore greentech – ha dichiarato il Presidente e Amministratore delegato di algoWatt, Stefano Neri -. Le policy nazionali ed europee delineano un quadro di opportunità nel quale si innesta perfettamente il nostro piano industriale. Nell’ecosistema RAISE, avremo l’opportunità di lavorare nei domìni della robotica e dell’intelligenza artificiale come tecnologie abilitanti per lo sviluppo di applicazioni ad alto valore aggiunto, in settori chiave come ambiente, logistica, porto, città intelligente e salute”.

L’ecosistema RAISE prevede 33 progetti con partner affiliati rappresentati da piccole e medie imprese regionali e vede la partecipazione di UniGe, IIT e CNR come fondatori assieme a Regione Liguria, FILSE, Liguria Digitale, ANCI Liguria, Fondazione CIMA e Job Centre. Oltre il 50 % dei fondi ricevuti saranno dedicati alle imprese attraverso bandi a cascata o progetti specifici di technology transfer per la realizzazione dell’ecosistema.

Il progetto, che prevede un budget di Euro 120 milioni, a valere sulle risorse previste per il PNRR, ha l’obiettivo di assumere un ruolo di riferimento nell’area di specializzazione delineata (Robotica e IA) a livello nazionale e internazionale mediante le competenze già presenti e consolidate sul territorio ligure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *