Santa Marinella – Tidei: «Il Pd sotto la media nazionale, va attuato un processo di rifondazione»

SANTA MARINELLA – Il sindaco Pietro Tidei, in forza al Partito democratico critica la sua formazione politica a cui chiede maggiore coesione. “Come era prevedibile – spiega Tidei – la Meloni ha vinto.

Adesso è suo compito costituire un governo che sappia mantenere gli impegni che si è presa con gli elettori. Io non la invidio perché saranno tempi duri per Fratelli D’Italia e i colleghi di centro destra, ma per questa nazione è necessario avere subito un governo che sappia governare.

E’ evidente che è stato premiato un partito d’opposizione, cioè di chi non aveva responsabilità verso i cittadini, godendo così il favore degli italiani.

Ora però deve dimostrarci cosa sanno fare. La Meloni a Santa Marinella ha avuto un grande successo a danno però della Lega e di Forza Italia che si sono ridimensionate e di molto. Il risultato di queste politiche, però, non influirà sul voto delle Regionali e delle Comunali, perché sono due realtà diverse.

Da parte nostra inviteremo i cittadini a valutare le cose fatte da questa amministrazione che ha speso risorse per cambiare notevolmente il volto di questa città e i risultati sono evidenti a tutti. Fra un anno ci sarà tutta un’altra partita.

Per quando riguarda il Pd locale (al quale io non sono iscritto) è andato al di sotto rispetto alla percentuale nazionale e quindi va attuato un processo di rifondazione per riconquistare i voti persi. Purtroppo è venuta a mancare la dirigenza che è diventata litigiosa e non coesa, ed infatti ha pagato caro questa divisione.

Per quanto riguarda Azione Italia Viva penso che abbia avuto un buon risultato con il 7% di voti, mentre faccio un appello a Letta, che ha mostrato troppo rancore verso gli ex allenati e soprattutto perché non è riuscito nel suo mandato ad intestarsi azioni personali di un certo spessore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *