Orvieto, Consap: “La città si impegna a ricordare il sacrificio del poliziotto Emanuele Petri”

Soddisfazione della Consap, il sindacato di Polizia, che aveva scritto al Sindaco Germani per ottenere un riconoscimento al sacrificio del poliziotto umbro

La Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia esprime la massima soddisfazione dopo l’approvazione all’unanimità da parte del Consiglio Comunale di Orvieto di una mozione con la quale la città umbra si impegna a ricordare il sacrificio di Emanuele Petri.

 

La mozione era nata da una richiesta in tal senso promossa dal Segretario Nazionale della Consap Stefano Spagnoli con alcune lettere aperte al sindaco Germani, l’ultima della quale nel mese di marzo scorso a 14 anni dai tragici fatti del treno Roma – Firenze ed a due anni dal conferimento al sovrintendente capo ucciso a Castiglion Fiorentino nel 2003, della medaglia d’oro al valor civile alla memoria.

 

“Siamo riconoscenti al Comune di Orvieto e segnatamente a chi ha redatto e promosso la mozione, per aver accolto il nostro appello improntato ai principi della legalità come simbolo di libertà, approvando, ed è motivo di ulteriore soddisfazione, all’unanimità, una mozione per elevare il ricordo di un poliziotto che con il suo sacrificio ha impedito che , dopo gli omicidi di D’Antona e Biagi , l’Italia ricadesse negli anni di piombo. Qualunque sia la forma scelta per sublimare il ricordo sia essa un monumento o l’intitolazione toponomastica, siamo certi che l’esempio di altruismo e di coraggio di “Lele” non potrà non colpire i tanti turisti e le migliaia di scolaresche che ogni anno visitano la città della Rupe; noi come Consap – conclude Spagnoli – ci impegneremo per far si che a questa cerimonia possano presenziare le massime cariche istituzionali della sicurezza del Paese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *