In trasferta a Viterbo solo per derubare tabaccheria. Arrestato rapinatore solitario

VITERBO – Rapinata ieri mattina la tabaccheria T.T. di via della Ferrovia, secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Viterbo, un giovane sarebbe  entrato all’interno dell’esercizio commerciale, brandendo un grosso coltello da cucina con il quale bloccava l’esercente.  Puntando l’arma al fianco sinistro della donna, la intimava  di consegnargli l’incasso della giornata. Il malvivente, una volta aperta la cassa, si appropriava di circa 600 euro che riponeva nel marsupio e dopo aver minacciato ancora la donna si allontanava lungo la via della Ferrovia.
I militari, giunti nell’immediatezza grazie alla tempestiva chiamata da parte della vittima, si sono  messi alla ricerca del rapinatore,  Rintracciato in un condominio della vicina via Acerbi, nei pressi di un sottoscala  dove si era rifugiato, è stato sorpreso con ancora in mano il grosso coltello usato per la rapina. Immediatamente bloccato e disarmato dai militari, è stato dichiarato in stato di fermo e il denaro sottratto,  recuperato  e restituito alla titolare della Tabaccheria.
Il giovane M.G. di anni 27 in trasferta a Viterbo da Acilia (Roma) era giunto nella Tuscia in treno per commettere la rapina e poi tornare al luogo di residenza. L’autorità giudiziaria ne ha disposto il trasferimento presso il carcere di Mammagialla, in attesa dell’udienza di convalida.
Al vaglio degli operanti le telecamere della zona al fine di appurare se lo stesso era in compagnia di complici o se avesse messo a segno colpi simili in passato. Per il momento sembrerebbe un rapinatore solitario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *