Frosinone – Ruspandini (Fd’I): “Sul concorso psicologi occorrono chiarezza e risposte da parte della Asl

FROSINONE – Massimo Ruspandini, senatore di Fratelli d’Italia, interviene sulla vicenda legata al concorso per psicologi bandito dalla Asl di Frosinone e denunciato su queste pagine: “Il bando iniziale prevedeva due figure professionali. Poi, nel giro di qualche mese, i posti sono diventati magicamente 31.

In un lasso di tempo brevissimo, infatti, la Asl ha  rivoluzionato il piano delle assunzioni. Inoltre, tra  i ‘chiamati’ eccellenti, stando agli organi di stampa, sembrano esserci persone vicine al Pd”. Massimo Ruspandini, senatore di Fratelli d’Italia, chiede chiarezza sul concorso per psicologi bandito dall’Azienda sanitaria di via Armando Fabi.

“Emergerebbe – rincara il parlamentare -un’altra puntata della solita concorsopoli targata PD.”

“La trasparenza dei concorsi – incalza Ruspandini – è questione imprescindibile. L’assessore regionale alla sanità, se davvero non ne sa nulla, farebbe bene ad intervenire per fugare ogni dubbio, compiendo controlli sugli atti  del concorso in questione. Spiegando, soprattutto, come sia stato possibile assumere 29 persone in più, attingendo semplicemente dalla graduatoria degli idonei, sulla falsa riga di quanto accaduto ad Allumiere.

In questo caso tutto è avvenuto grazie a una delibera ad hoc. Nel caso non dovesse intervenire – conclude il senatore – mi vedrò costretto a presentare un’interrogazione parlamentare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *