Tarquinia – Il sindaco Giulivi esce dall’osservatorio ambientale e prepara l’esposto mentre…

Lo sgarbo istituzionale e l’irriverenza dello spregiudicato assessore al commercio Dimitri Vitali avranno strascichi. Il primo legato ai costi dei parcheggi di Sant’Agostino che saranno adeguati a quelli di Civitavecchia mare

TARQUINIA – Lo sgarbo istituzionale e l’atteggiamento spavaldo e spregiudicato dell’assessore Dimitri Vitali non rimarranno impuniti.

Il primo atto che sarà compiuto dall’amministrazione comunale è l’uscita dall’Osservatorio Ambientale. Non può esserci collaborazione istituzionale con chi si comporta in questo modo.

Parliamo della 73ª Mostra Mercato delle Macchine Agricole che avrebbe dovuto tenersi a Tarquinia Lido e che invece, con una stratagemma è stato spostato a Civitavecchia.

Al di là degli strascichi giudiziari una cosa è certa. Anche le opposizioni all’amministrazione Tedesco non staranno a guardare. C’è da verificare l’iter procedurale che ha portato in sole 24 ore il funzionario dell’ufficio commercio, Francesco Battista, a dare l’ok alla manifestazione.

 

Regolamento-Comunale-uso-aree-demaniali-marittime-di-Piazza-della-Vita

 

Leggendo il regolamento per il rilascio delle autorizzazioni ad eventi alla Marina è palese che ci siano violazioni di ogni sorta. L’ente che organizza Santa Fermina è soggetto diverso e nulla ha a che fare con la Pro Tarquinia. Chi organizza Santa Fermina ha vinto un regolare bando pubblico e prevede tutto tranne che l’affiancamento di altri eventi. Vietato lo street food che era invece un punto di forza della fiera che si svolgeva fino a prima del lock down a Tarquinia Lido.

Non ci sono assicurazioni né fideiussioni. Nella delibera di giunta pubblicata sul sito del Comune di Civitavecchia ci sono tutta una serie di indicazioni ben precise che saranno passate al setaccio nelle prossime ore.

dlg_00065_21-04-2022

Bastava fare una fiera qualunque. Inventarsi qualunque nome. Invece lo sfregio di chiamarla lo stesso modo e far credere che addirittura ci si trovi difronte alla 73ª edizione fa pensare che le idee (poche) confuse sia dell’organizzatore Paolo Giorgi e del suo mentore Dimitri Vitali porterà ad uno scontro istituzionale e campanilistico come mai accaduto fino ad oggi.

Qualcuno ha fatto la battuta sui parcheggi di Sant’Agostino che lo scorso anno furono sistemati e portati ad una tariffa ridicola di 33 centesimi giornalieri per gli abbonati. Saranno accontentati i non residenti di Tarquinia. Il costo dei parcheggi giornalieri e degli abbonamenti saranno equiparati a quelli di CSP.

Anche la Regione Lazio domani darà una risposta sul patrocinio dell’evento che in maniera sfrontata è già stato messo sulle locandine. Così come l’utilizzo dei cavalli alati.

Se prima c’era qualche dubbio sulle sole responsabilità civili e penali del presidente Paolo Giorgi dopo l’intervista dell’assessore Dimitri Vitali rilasciata ai colleghi di Civonline le responsabilità dell’amministrazione comunale di Civitavecchia sono tutte da valutare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.