Rifiuti: Roma, ipotesi sbocchi a impianti Frosinone e in Emilia

ROMA – Dalla cabina di regia, voluta dal Campidoglio, al vaglio più opzioni per fronteggiare la situazione rifiuti nella Capitale. Per sopperire allo stop di 10 giorni del Tmb di Aprilia, l’impianto di trattamento in provincia di Latina che accoglie anche i rifiuti di Roma, e che si dovrà fermare dall’8 al 18 giugno per manutenzione, tra le altre cose, si starebbero valutando, secondo quanto si è appreso, due ipotesi per sbocchi alternativi: quelli dell’emiliana Hera, e della Saf di Frosinone.

Sono circa mille tonnellate a settimana che da Roma andavano al Tmb di Aprilia e che ora, in ogni caso, dovranno trovare, almeno per il momento altri sbocchi.

Da quanto si apprende il tavolo è stato presieduto dal capo di gabinetto, Albino Ruberti, e ha visto coinvolti – tra gli altri – il direttore generale di Ama, Andrea Bossola e il vicedirettore Emiliano Limiti.

Il tavolo sarà aggiornato domattina e, da quanto si apprende, oltre alla soluzione degli sbocchi, ci sarà un’accelerazione sulla questione dei nuovi affidamenti delle Utenze Non Domestiche (UND) e sull’assunzione di nuovo personale. E’ quanto si apprende da fonti del Campidoglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.