Civitavecchia Porto – Obiettivo fallimento raggiunto. 500 mila euro di premi spartiti a Molo Vespucci

Pubblichiamo tutte le carte che hanno portato questi signori, in piena crisi economica mondiale, a godere di premi immeritati (visti i risultati di un porto dove il lavoro è stato sistematicamente cancellato)

CIVITAVECCHIA – Straordinaria performance dei vertici dirigenziali d Molo Vespucci ripagata con oltre 500mila euro di extra bonus.

L’obiettivo principale e cioè far fallire pian piano tutte le attività lavorative del porto è stato raggiunto. Invece di mettere in cassa integrazione, come hanno fatto in tutta Italia il personale superfluo e mentre gli italiani agonizzano perché non hanno più lavoro e soldi, il presidente Francesco Maria Di Majo, la segretaria generale Roberta Macii e l’orda dei barbari, pardon dirigenti, si spartiscono un super bonus da 500mila euro.

Porto in cassa integrazione, lavoratori senza stipendio costretti a sacrifici disumani da almeno due mesi

«C’è chi non arriva a prendere neppure uno stipendio da mille euro al mese e chi attende ancora la cassa integrazione – ha dichiarato nei giorni scorsi il coordinatore della Lega Antonio Giammusso – e c’è chi, come il presidente Francesco Maria Di Majo, riceverà un premio da circa 60 mila euro per gli obiettivi raggiunti nel 2019, o come la segretaria generale Roberta Macii a cui saranno corrisposti più di 40mila euro. Una situazione che stride». Ma non solo gli unici premi che verranno erogati. Per il 2020, infatti, si parla di più di 300mila euro per dirigenti e altri settori, sempre in base agli obiettivi aggiunti nel 2019.

Non dimentichiamo poi le vendette personali. La distruzione programmata e sistematica di Port Mobility. Il tentativo continuo e costante di licenziare Massimiliano Grasso. L’obiettivo raggiunto di assumere persona inutile ma necessaria (per fini poco chiari) come Jacopo Signorile e tanto altro ancora.

Il fallimento ormai certo anche della PAS (Port Authority Security).

La presa per i fondelli dei lavoratori ex Privilege, chiamati a fare gli scopini un mese e mezzo, rimandati a casa con 900 euro e senza cassa integrazione.

Alle chiacchiere, sempre troppe, lasciamo spazio alle carte. Leggetele bene, mi raccomando. In questo modo tutti sono in grado di superare la crisi:

 

Aggiornamento Piano Performance 2018-2020 def

 

Premio-Produzione-2020-2019

 

Differenziazione-Utilizzo-Premialità-2019-2020

 

Differenziazione-Utilizzo-Premialità-2019-2020 (1)

 

decreto n.121

 

decreto n.116

 

Aggiornamento SMVP - aprile 2020

 

AdSP report risultati individuali 2019_1

 

PARERE_SISTEMA_VALUTAZIONE_-_1

One Reply to “Civitavecchia Porto – Obiettivo fallimento raggiunto. 500 mila euro di premi spartiti a Molo Vespucci”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *