Acquapendente – Lega Salvini: “Scandalose spese legali per una causa persa in partenza”

ACQUAPENDENTE – Riceviamo e pubblichiamo: Forse non molti cittadini Aquesiani sanno che circa 18 mila euro sono stati spesi dall’Amministrazione Comunale per fronteggiare le spese legali della causa legale tra l’ing. Friggi e la Amministrazione stessa, in merito alle ferie maturate e non pagate, vale a dire “pagate adesso con tutte le spese del caso”.

Probabilmente, venendo a conoscenza di ciò, moltissimi Aquesiani potranno dibattere e mostrare il proprio dissenso riguardo a questa esorbitante somma erogata dalle casse comunali.

Effettivamente, non ci vuole molta fantasia per immaginare quanti lavori pubblici e interventi di manutenzione alla rete viaria del paese potevano essere realizzati con tale somma.

Non sarebbe stato più ragionevole trovare un punto d’accordo e quindi optare per una conciliazione molto meno dispendiosa?

Ed altra domanda: la minoranza (la lista civica Città a Cuore che oggi 9/6 si è sentita di rispondere a un refuso giornalistico) con quale coraggio soltanto adesso ha inteso leggere tutte le determine realizzando quanto accaduto in merito?

È ridicolo che la minoranza richiami la responsabilità della precedente amministrazione quando la causa è iniziata nel 2018… quasi giustificando così le responsabilità di quella attuale, (ricordiamo ai signori della “campanella“ che sono stati votati per analizzare e svolgere azione di controllo su ogni documento…

Quindi perché è rimasta a guardare come mera spettatrice?

La minoranza, così facendo, si è resa complice di tale spesa! Eppure, ben dovrebbero sapere che, come da regolamento comunale, tre Consiglieri possono mettere all’ordine del giorno del consiglio eventuali punti da dibattere nell’assemblea consigliare?

Quanti progetti si sarebbero potuti finanziare con quella somma, magari a vantaggio degli istituti scolastici, o della manutenzione delle aree del Centro Storico o della pavimentazione della rete viaria comunale, o anche istituire borse di studio per gli studenti meritevoli, e tanto altro ancora.

A Noi appare che che sperperare 18 mila euro per perdere una causa legale sia una azione che denota molta superficialità. Forse adesso possiamo comprendere perché in questi ultimi mesi la Polizia Locale sia stati cosa agguerrita nel multare i cittadini!?

Forse in seguito a ciò riusciamo a spiegare l’improvviso innalzamento delle tariffe dei “Diritti di Segreteria”!?

Il Gruppo Lega Acquapendente ha sempre mostrato il proprio dissenso in queste occasioni e lo esprime nuovamente adesso, perché in tempi di crisi economica come quella che stiamo vivendo a causa della pandemia, nulla ha la priorità sulla salvaguardia delle risorse economiche dei cittadini e della collettività e sulla parsimonia ed con cui queste vanno spese. Solamente la salute e il benessere dei cittadini sono al di sopra di ciò e sinceramente… questi 18 mila euro potevano essere investiti in modo migliore…

Ci auspichiamo che l’amministrazione sia celere nel dare immediata esecuzione alla deliberazione nr. 17 del consiglio comunale del 19 maggio 2021 al fine di evitare ulteriori aggravi di spese per la collettività, che potrebbero derivare da una possibile azione esecutiva.

Comunque, ricordiamo ai signori della lista Città a Cuore che abbiamo letto altre documenti scaricabili online e che ad oggi non hanno fatto uscire ancora nulla sui giornali….li abbiamo visti in questi 5 anni di amministrazione nel totale silenzio …..li citeremo nel prossimo articolo che pubblicheremo come cittadini attenti… Magari avessero preso un’altra svista… Concludiamo dicendo che la “Campanella“ ormai è suonata … fuori tutti!

Lega Salvini Acquapendente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *