Caro energia, Salvini denuncia salasso anche per la sanità: “Emergenza nazionale ne parlerò con Draghi”

ROMA – Il caro energia non risparmia nemmeno la sanità. Un poliambulatorio di eccellenza di Frosinone,  come si vede nella foto sotto, nei primi quattro mesi del 2022 ha speso poco più di 30 mila euro per le bollette: praticamente la cifra sborsata in tutto il 2020. L’incremento dei costi nell’ultimo biennio è stato costante, mese per mese, nonostante il consumo si sia mantenuto pressoché uniforme. La bolletta di aprile 2020 pari a 1.636,95 euro ha raggiunto quota 3.263,02 euro nello stesso mese del 2021, fino a lievitare ad aprile 2022 toccando gli 8.215,98 euro. Ha quindi deciso di intervenire il leader della Lega Matteo Salvini: “Il caro energia è un’emergenza nazionale e presto mi confronterò col Presidente Draghi per illustrare le nostre proposte per aiutare famiglie e imprese a partire dalla pace fiscale“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.