Montalto di Castro – Gianni Petronio: “Avanti con il programma amministrativo”

MONTALTO DI CASTRO – Riceviamo e pubblichiamo: Il Comitato Montalto e Pescia nel Cuore, per le prossime elezioni comunali di Montalto di Castro insieme al candidato sindaco Gianni Petronio, ha stilato il proprio programma elettorale che a breve presenterà ai propri cittadini.

Il Comitato, coordinato oggi dallo stesso Gianni Petronio, ha lavorato per inserire nel tessuto socio-politico locale delle figure professionali, imprenditoriali e giovanili che dovranno rappresentare il futuro del nostro paese.

Il candidato sindaco Petronio ha svolto un ruolo di guida, oltre che di coordinatore, a favore di coloro che si approcciavano per la prima volta alla vita amministrativa ed al mondo della politica, senza mai perdere di vista l’obiettivo del Comitato e senza mai ricercare ruoli o poltrone di rappresentanza.

Anche la sua candidatura a Sindaco è stato un gesto richiesto dagli organizzatori e dalla moltitudine di cittadini, associazioni, imprenditori e giovani che hanno dimostrato grande vicinanza a tale scelta per dare una scossa alla comunità.

Personalmente – afferma Gianni Petronio – ho creduto, e continuo a credere, con grande orgoglio e fermezza nell’evoluzione del percorso intrapreso da tutto il Comitato Montalto e Pescia nel Cuore.

Gli ultimi periodi storici e le ultime vicende politiche hanno creato nel paese una situazione di disagio su tutti i livelli tali da affliggere anche i sentimenti, sia politici che di aspettativa di vita, della gente del paese.

Al contrario all’interno del Comitato ha prodotto un fermento tale da elaborare un programma amministrativo ampio e scrupoloso che riguarda tutti i settori e che sviluppa un piano di interventi, tecnico-amministrativo, in grado di dare risposte su tutti i fronti.
E’ stata spacchettata la pubblica amministrazione in modo da poter affrontare capillarmente, settore per settore, tutte quelle problematiche e difficoltà su cui intervenire.

Per arrivare a tutto questo è stato analizzato con attenzione l’intero territorio, verificando per ogni settore sia i potenziali punti di forza che di debolezza , in modo da poterci consentire di elaborare un piano di sviluppo e di interventi, al fine di porci degli obbiettivi e delle finalità.

Particolare attenzione è stata data alle politiche occupazionali, con un piano di interventi atto non solo a contrastare tale problematica, ma soprattutto a rilanciare tutti i settori produttivi con una proiezione alla creazione di molti posti di lavoro su tutte le fasce di età e livelli formativo-amministrativo anche con compiti di livello e gestione.

E’ stato rivisto il piano di assetto del territorio in modo da poter elaborare tali piani di sviluppo e che permetta ad ogni settore produttivo di poter valorizzare al meglio le proprie potenzialità, dalla centrale Enel agli interventi di rivisitazione e riorganizzazione della costa, dalla riqualificazione ambientale al decoro urbano, dal rilancio del Parco di Vulci alla crescita del settore culturale, dalla portualità e nautica agli investimenti sul Piano Regolatore Generale, dal piano sul sociale alla creazione di servizi sanitari, dalla difesa del territorio agli interventi sull’agricoltura, dalla pubblica istruzione alle politiche giovanili, il tutto attraverso anche una rivisitazione e riorganizzazione della macchina amministrativa mirata ed oculata.

E’ inutile dire che particolare attenzione è stata data alla questione ambientale e difesa del territorio, temi questi che se non curati oculatamente potrebbero inficiare fortemente nel settore soprattutto turistico e per i quali saremo pronti ad intervenire con fermezza e determinazione ( vedi scorie, nucleare e muro sul fiora).

Alla luce di ciò – continua Petronio – ho ritenuto dover elaborare delle schede per ogni settore suddividendole per obbiettivi, punti di forza, punti di debolezza, percorso da elaborare, finalità e dare mandato al comitato, di concerto con i vari membri dell’organizzazione e dei neo candidati della lista, per lo studio e definizione di quanto prodotto finora.

A questo punto, ritengo che tutti i membri del Comitato debbano sentirsi orgogliosi degli impegni precedentemente assunti e condivisi ed arrivare in pochi giorni alla definizione del programma.

Provvederemo a organizzare, per il prossimo mese di febbraio, un convegno al fine di poter illustrare ai cittadini tutti i nostri programmi ed eventualmente discutere insieme a loro eventuali ed opportuni accorgimenti.

Ringrazio tutti gli amici con i quali ho condiviso questo percorso per la fiducia in me riposta, rimanendo a disposizione di tutti quei gruppi, associazioni o comitati per qualsiasi confronto costruttivo ed organizzativo atto a migliorare sia la formazione della macchina amministrativa che il programma di interventi, per il Bene del Paese.

 Il Comitato Montalto e Pescia nel Cuore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.