Ugl Sanità Roma: “No a possibile chiusura del presidio sanitario di via Rovani”

ROMA – Siamo estremamente preoccupati del graduale depotenziamento dei servizi offerti ai cittadini dal presidio sanitario sito in Largo Rovani ( Zona Talenti ) facente parte del distretto III della ASL ROMA 1.

Lo annunciano in una nota il Segretario Nazionale UGL Sanità Gianluca Giuliano e il Segretario Provinciale Valerio Franceschini evidenziando come la struttura rappresenti un importante riferimento per il Municipio III con diverse migliaia di prestazioni erogate annualmente consentendo una funzionale sinergia con i presidi di Via Lampedusa e Via Dina Galli da sempre in affanno a causa delle numerose richieste.

Le numerose professionalità sanitarie operanti a causa della riduzione dei servizi resi hanno ricevuto disposizioni amministrative di svolgere la propria attività in parte negli altri presidi del distretto creando disagio e problemi organizzativi nella prestazione dell’attività. Per quanto espresso la Ugl Sanità concludono i sindacalisti ha richiesto un incontro urgente alla Regione Lazio e alla Asl Roma 1 al fine di avere chiarimenti in merito affinchè ci sia trasparenza sull’effettiva volontà dell’amministrazione dichiarandosi contraria a ogni forma di riduzione dei servizi di qualità dell’assistenza.

 

One Reply to “Ugl Sanità Roma: “No a possibile chiusura del presidio sanitario di via Rovani””

  1. Rimango basita come la Regione Lazio gestita da un governatore di sinistra non tenga in alcun conto le esigenze dei cittadini espresse anche con vigore dagli stessi. Oltretutto in un momento come questo dove appare essenziale incrementare la sanità sul territorio, potrebbe diventare tranquillamente un drive-in per il Covid!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *